Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Oltre 14 milioni per 20 comuni casertani. L’elenco completo anche degli esclusi

Pubblicato l'elenco dei progetti ammessi al bando Sport e Periferie: 48 esclusi, 10 nei comuni chiamati alle urne

Ventuno progetti ammessi a finanziamento, per circa 14,1 milioni di euro, 21 esclusi dopo l'istruttoria tecnico-amministrativa e 27 bocciati dalla commissione. Sono questi i numeri riguardanti la provincia di Caserta sul bando sport e periferie emanato dal Governo e che ha visto lo stanziamento di risorse per 140 milioni di euro, a livello nazionale, per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi localizzati nelle aree svantaggiate e nelle periferie urbane.

I comuni finanziati

I comuni finanziati, per un importo complessivo di 14,1 milioni di euro, sono stati: Casal di Principe (700mila euro), Vairano Patenora (700mila euro), Cellole (con due progetti da 700mila euro e 225mila), Marzano Appio (699.327,34 euro), Cancello ed Arnone (700mila euro), Sparanise (700mila euro), Castel Volturno (700mila euro), Pietravairano (699.999,99), Dragoni (700mila euro), Marcianise (700mila euro), Fracolise (675mila euro), Caianello (699.999,99), Baia e Latina (700mila euro), Santa Maria Capua Vetere (699.650 euro), San Marco Evangelista (700mila euro), Grazzanise (700mila euro), Raviscanina (699.886 euro), Riardo (700mila euro), Cervino (600mila euro), Mignano Monte Lungo (698.773,13). "Tali fondi consentiranno di realizzare o potenziare strutture sportive comunali, fondamentali – commenta la deputata Margherita Del Sesto, componente della VII Commissione Cultura della Camera – per l’aggregazione e l’inclusione sociale e per il benessere fisico dei cittadini".

I progetti esclusi 

Sono ben 48, invece, i progetti non ammessi al finanziamento, 21 all'esito dell'istruttoria tecnico-amministrativa (per violazioni rispetto a quanto previsto dal bando) e 27 ritenuti non conformi dalla commissione. 

Esclusi dopo l'istruttoria: La Pinetina di Raviscanina; il campo polivanente della Parrocchia San Nicandro di Calvi Risorta; il Friend Sporting Club di Santa Maria a Vico; il campo sportivo Comunale di San Potito Sannitico; l'Empire Body Club di Sparanise; il campo di tiro con l'arco di Aversa; la piscina Bushidd di Rocca d'Evandro; l'impianto di calcio a 5 e calcio a 8 dell'Asd Tulipano di Aversa; il campo da calcio di viale dello Sport a Valle di Maddaloni; il campo da calcio di San Felice a Cancello; la palestra sportiva multidisciplinare di Casagiove; il campo sportivo comumale 'Domenico De Sisto' di Ailano; il centro sportivo polivalente di Portico di Caserta; il nuovo impianto da basket/volley della scuola De Filippo di San Nicola la Strada; il campo sportivo di Arienzo

Sono 27 invece i progetti esclusi dalla commissione in quanto ritenuti non conformi. Si tratta di progetti riguardanti i comuni di Carinaro, Casapulla, Caiazzo, Falciano del Massico, Marcianise, Maddaloni, Formicola, Gioia Sannitica, Teano, Gricignano d'Aversa, Pietramelara, Casapesenna, Santa Maria la Fossa, Santa Maria a Vico, Rocca d'Evandro, Vitulazio, Piana di Monte Verna, Galluccio, Orta di Atella, Aversa, Castel Volturno, Pratella, Recale.

Le esclusioni nei comuni al voto

Infine, segnaliamo le esclusioni dei progetti nei comuni al voto. In particolare si sono fermati all'istruttoria tecnico-amministrativa il Palafrassati ed il campo sportivo "S.Commaia" di Caserta; il centro sportivo polivalente di Casaluce; un nuovo impianto sportivo comunale da realizzarsi a Villa di Briano; il campo sportivo comunale di San Marcellino; il centro socio-pastorale della parrocchia San Castrese di Sessa Aurunca. Bocciati dalla commissione progetti a Tora e Piccilli, Caserta, Pignataro Maggiore e Sessa Aurunca.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 14 milioni per 20 comuni casertani. L’elenco completo anche degli esclusi

CasertaNews è in caricamento