rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità San Nicola la Strada

Con la "fase 2" riprende lo spaccio, il sindaco "chiude" la Rotonda

Il provvedimento di Marotta per tutelare i cittadini: "Misura di emergenza per chiedere un intervento"

Con la fine del lockdown tornano i traffici illeciti alla Rotonda di San Nicola la Strada, in particolare le attività di spaccio di droga. Per questo, alla luce anche di assembramenti di avventori che sono stati segnalati, il sindaco Vito Marotta ha disposto la chiusura dell'emiciclo Ovest.

A partire da martedì 12 maggio, infatti, non è consentito l’accesso al pubblico all'area. "Non è stata una decisione facile - spiega Marotta - Durante tutta la prima fase dell’emergenza, in virtù del blocco totale delle attività, l’area verde della Rotonda è rimasta praticamente deserta e del tutto tranquilla. Nonostante la siepe/recinzione fosse puramente simbolica, la scarsa circolazione e il rischio di venire sanzionati si sono rivelati sufficienti a scoraggiare la frequentazione. Sono però bastati i pochi giorni di parziale riapertura della cosiddetta “fase due” perché alberi e cespugli tornassero ad essere rifugio per un’intensa attività di traffici illegali che, come ulteriore problema, hanno prodotto un affollamento di persone senza alcuna cautela o forma di protezione."

Il sindaco ha precisato che "la Rotonda, attraversata com’è da un’arteria ad intenso traffico provinciale ed extraprovinciale, è un autentico porto di mare dove approdano tantissimi soggetti che vivono ai margini o al di fuori della legalità. È impensabile quindi che la gestione della sicurezza in un’area di questo tipo possa gravare esclusivamente sul Comune di San Nicola la Strada. Anche i frequenti interventi delle Forze dell’Ordine (alle quali va il mio sentito ringraziamento), che pure fanno il possibile, non sono bastati: è necessario infatti un intervento più organico, che coinvolga - come abbiamo ribadito in ogni sede - anche altri livelli istituzionali, per affrontare i problemi di quello che in definitiva è l’accesso principale al capoluogo e al complesso monumentale della Reggia. La sofferta decisione di chiudere il lato ovest della Villa è motivata innanzitutto dalla necessità di proteggere i cittadini sannicolesi: è materialmente impossibile controllare gli accessi all’area e impedire che si formino assembramenti".

"Non è una soluzione, ma una misura di emergenza - conclude Marotta - Ma il provvedimento di chiusura, che ho immediatamente portato a conoscenza del Prefetto di Caserta, è anche un segnale di allarme per le istituzioni e una richiesta urgente di intervento per restituire a San Nicola la Strada una Villa Comunale della Rotonda (nella foto l’emiciclo est) pienamente fruibile in sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la "fase 2" riprende lo spaccio, il sindaco "chiude" la Rotonda

CasertaNews è in caricamento