menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Luigi Di Lorenzo e il consigliere Gianluigi Santillo

Il sindaco Luigi Di Lorenzo e il consigliere Gianluigi Santillo

Strappo in maggioranza sul dissesto, il sindaco minaccia: "Mi dimetto"

Tensione tra il consigliere Santillo e il primo cittadino Luigi Di Lorenzo che spiega: "Mi sento processato"

E' rottura totale tra il sindaco di Piedimonte Matese, Luigi Di Lorenzo, e il consigliere provinciale Gianluigi Santillo, nonchè capogruppo consiliare di 'Uniti per Piedimonte' (gruppo di maggioranza, ndr). Alla base della spaccatura ci sarebbero le accuse rivolte da Santillo al primo cittadino sulla questione legata al dissesto finanziario in cui versa l'Ente.

"Sono fermamente convinto che sia il caso che mi faccia da parte - ha scritto sui social il sindaco Di Lorenzo a margine di una riunione con il suo gruppo consiliare 'Uniti per Piedimonte' - Preso atto che il capogruppo Santillo ha deciso di processarmi accusandomi dell'empasse in cui si trova l'Ente e preso atto della situazione consegnerò allo stesso Santillo la mia lettera di dimissioni da sindaco della città di Piedimonte Matese".

A far acuire lo strappo fra i due le condizioni economico-finanziarie dell'Ente, che non consentono di fare alcun tipo di deroga o forzatura: insomma se ci sono delle norme riguardanti il dissesto vanno rispettate ed è proprio questa la volontà del sindaco che non ha alcuna intenzione di prendersi il rischio di commettere qualche forzatura e lasciare un danno alle future amministrazioni.

Sono dunque ore di tensione nel comune di Piedimonte Matese che potrebbe andare al voto già nella prossima primavera qualora il sindaco protocollasse le dimissioni entro lunedì 24 febbraio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento