Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Sottopasso allagato, Giovine e Fusco presentano interrogazione

"Mesi di disagio per migliaia di persone ma i lavori non hanno funzionato"

"Dopo oltre sei mesi di chiusura, il 4 febbraio il sottopasso di via Acquaviva, fondamentale per i residenti della zona, è stato riaperto in pompa magna. Dopo soli 20 giorni assistiamo all’incredibile: dopo una leggera pioggia, il sottopasso si allaga di nuovo. Insomma, lavori lunghi, dispendiosi e gravosi per migliaia di persone, su cui non ci sono state comunicazioni pubbliche e che non hanno funzionato". Così il consigliere comunale Raffaele Giovine che insieme al collega d'opposizione Dino Fusco ha presentato un’interrogazione per chiedere all’amministrazione comunale: "perché ci sono queste infiltrazioni? Che cosa si sta facendo per evitarle? Che aspetta l’amministrazione per riattivare un processo partecipato per la rigenerazione artistica del sottopasso, già avvenuta anni fa grazie ai residenti e oggi cancellata da una mano di bianco?". Nei giorni scorsi anche il consigliere Pasquale Napoletano ha protocollato un'interrogazione consiliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso allagato, Giovine e Fusco presentano interrogazione
CasertaNews è in caricamento