Attualità

Dipendenti non vaccinati, il direttore Asl firma nuove sospensioni

La scure si abbatte su medici ed infermieri che non hanno aderito alla campagna anti Covid

La vaccinazione anti Covid resta il tema principale da affrontare a poco più di una settimana dalla ripresa dell’anno scolastico che, di fatto, metterà completamente la parola fine al periodo estivo. Mentre, da un lato, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca continua a lanciare appelli per spingere le famiglie a far vaccinare gli studenti tra i 12 ed i 19 anni, all’Asl di Caserta devono ancora far fronte al personale non vaccinato. Già nelle scorse settimane il direttore generale Ferdinando Russo aveva provveduto a firmare i provvedimenti di sospensione a carico di medici ed infermieri che avevano scelto di non aderire alla campagna vaccinale. Oggi sono arrivati ulteriori provvedimenti dopo che, la dirigente Cosentino, ha verificato che dopo la notifica del “pericolo sospensione” perché non si sono sottoposti al vaccino, il personale dell’Asl non ha notificato ulteriori novità. Per questo motivo sono scattate le sospensioni dal lavoro senza pagamento dello stipendio. Del resto l’obbligo vaccinale c’è per tutti coloro lavorino in ambito sanitario e che sono a rischio contagio, diventando loro stessi possibili vettori del virus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti non vaccinati, il direttore Asl firma nuove sospensioni

CasertaNews è in caricamento