Sindaco sfiduciato, Moretti affonda Santagata: "Irresponsabile verso la sua maggioranza"

L'ex primo cittadino da consigliere di opposizione ha mandato a casa il suo successore

L'ex sindaco Andrea Moretti

“Non ci si può nascondere dietro i tecnici. Santagata doveva essere presente lui a quella conferenza di servizi, doveva prendersi la responsabilità di rappresentare tutta la sua maggioranza”: è duro il commento dell’ex primo cittadino Andrea Moretti che da consigliere comunale di opposizione con altre 8 persone ha decretato la fine dell’amministrazione Santagata.

A ‘rompere’ la maggioranza è stato il voto favorevole dell’ingegnere Ferriello all’ampliamento della Progest nonostante si fosse deciso (in una riunione di maggioranza) di votare ‘contro’: “Al primo impegno politico decisionale questa maggioranza si è sfaldata – dice Moretti – e questo dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, che c’erano due anime all’interno del gruppo guidato dal sindaco Santagata. Due anime che avevano anche due visioni nettamente contrapposte tra di loro. Tutti i nodi, alla fine, vengono al pettine: queste divergenze porteranno, purtroppo, ad un nuovo commissariamento che penalizzerà tutta la cittadinanza. Ed è questo che mi dispiace più di tutto. Ma allo stesso tempo ritengo sia stato giusto porre fine ad una possibile agonia di questa maggioranza che non è mai foriera di buon governo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entrando nel merito della questione Progest l’ex sindaco Andrea Moretti sottolinea che “la maggioranza ha peccato di inesperienza. Non si guida così una comunità ma occorre assumersi sempre certe responsabilità e rispettare l'indirizzo che gli viene dato. Gli impegni personali passano in secondo piano: in passato ho sempre partecipato personalmente alle conferenze di servizio. In certe riunioni bisogna battere con forza i pugni sul tavolo per far valere le ragioni dell’Ente e per fare il bene della cittadinanza. Le conferenze di servizi sono appuntamenti troppo importanti per essere ‘snobbati’. Invece né sindaco né assessore all’Ambiente hanno partecipato alla riunione. E questo è un fatto grave. In questi casi bisogna avere senso di responsabilità e anche coraggio. Quello che è mancato a Santagata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento