Il sindaco revoca l'ordinanza: "Sì ai rifiuti in strada per la raccolta"

Dopo 15 giorni la situazione potrebbe tornare alla normalità

Il sindaco Andrea De Filippo

Quindici giorni dopo a Maddaloni si può tornare a raccogliere i rifiuti. Lo ha ufficializzato l'ordinanza firmata oggi dal sindaco Andrea De Filippo che ha revocato l'atto ufficiale che era stato adottato lo scorso 27 giugno dal vice sindaco Luigi Bove nel pieno dell'esplosione dell'emergenza rifiuti col quale era stato fatto divieto ai cittadini di portare l'umido in strada visto che la raccolta era ferma.

La decisione di De Filippo arriva dopo che è stato individuato un nuovo impianto dove trasportare l'umido (che avrà un costo monstre di 302 euro a tonnellata), con la differenza dei costi che sarà a carico dell'azienda che non è riuscita a garantire il trattamento dei rifiuti così come da contratto.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

Torna su
CasertaNews è in caricamento