rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Attualità Grazzanise

Sindaco e presidente del Consiglio rinunciano allo stipendio

Saranno destinati ad interventi e attività per istruzione, sociale, sport e cultura

Sindaco e presidente del consiglio comunale rinunciano alle indennità. E' la decisione presa dal primo cittadino di Grazzanise, Enrico Petrella, e dal leader del Consiglio Enzo Zito. L'anno scorso il Governo, nell'ambito dell'approvazione del bilancio dello Stato per il 2022, ha aumentato le indennità di carica per i sindaci dei Comuni delle regioni a statuto ordinario. Per questa ragione aumentano anche i compensi degli amministratori comunali.

Due dunque le possibilità per l’applicazione di questa legge: aumento massimo immediato o un aumento in misura graduale negli anni 2022-2023 e in misura permanente a decorrere dall’anno 2024. Al momento delle consultazioni per l’elezione del sindaco di Grazzanise nel settembre 2020, l’allora candidato sindaco della lista “Cento Passi” Enrico Petrella annunciò che avrebbe rinunciato alla sua indennità. Ecco che, dando seguito a quell’impegno, Petrella ha deciso di rinunciare all’indennità di sindaco. Precisamente non percepirà mensilmente 1667,38 euro per l’anno 2022, 1806,90 euro per l’anno 2023 e 2001,00 euro a partire dall’anno 2024.

Anche il presidente del consiglio comunale Enzo Zito ha rinunciato alla sua indennità, pari a 166,74 euro al mese per il 2022, 180,09 euro al mese per il 2023 e 200,10 euro al mese a partire dall’anno 2024. Gli importi delle indennità saranno da destinare ad interventi ed attività nei settori istruzione, sociale, sportivo e culturale, nonché per piccoli interventi di manutenzione e sicurezza su immobili di proprietà comunale. Un modo per contribuire a far fronte alle esigenze della comunità, garantendo con quelle somme l’erogazione di servizi utili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco e presidente del Consiglio rinunciano allo stipendio

CasertaNews è in caricamento