Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Ordinanza anti Movida, il sindaco cambia ancora: un’ora in più di musica e chiusura all’1

Marino va incontro ai gestori dopo le proteste dei giorni. Oggi faccia a faccia anche col comitato vivibilità cittadina

Carlo Marino cambia ancora. Il sindaco di Caserta ha firmato una nuova ordinanza che via a modificare le restrizioni anti Movida che erano state adottate dopo i fatti due settimane fa, quando un 18enne di San Marco Evangelista, Gennaro Leone, fu ucciso al culmine di una rissa da un coetaneo in via Vico.

Dopo le proteste dei gestori dei locali del centro, che hanno firmato un documento molto duro nei confronti del primo cittadino per le scelte adottate, Marino ha deciso di modificare le restrizioni concedendo mezz’ora in più per la chiusura dei locali in centro (che potranno chiudere all’1) e permettendo di poter diffondere musica fino alle ore 23 (prima era alle 22).

Restano in vigore le limitazioni riguardanti l'alcol (la cui consumazione è vietata dalle 22 alle 8 in tutte le aree pubbliche mentre è vietata la vendita per asporto dalle 20) ed il divieto assoluto di somministrazione di alimenti e bevande o vendita per i pubblici esercizi e attività artigianali, dalle 24 alle 6 del giorno successivo, dal venerdì alla domenica, nelle strade incluse nel perimetro via Roma, via Unità Italiana, Piazza Andolfato, via San Carlo, Piazza Duomo, via Pollio, piazza L. Vanvitelli, via R. Gasparri, Piazza A. Gramsci, Corso Trieste, via C. Battisti, Piazza Gen. Amico, comprese le citate strade. 

La decisione è arrivata al termine di una giornata ricca di incontri per il primo cittadino che, accompagnato dal consigliere Giovanni Comunale, ha avuto modo di dialogare, faccia a faccia in Comune, col comitato spontaneo delle mamme ed il comitato vivibilità cittadina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza anti Movida, il sindaco cambia ancora: un’ora in più di musica e chiusura all’1

CasertaNews è in caricamento