menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Cesa Enzo Guida

Il sindaco di Cesa Enzo Guida

“Sindaco sotto processo per atti persecutori alla giornata contro la violenza sulle donne”

L’associazione ‘Dire’ contro l’iniziativa di Cesa: “Si astenga da manifestazioni pubbliche”

“Da anni denunciamo le difficoltà dei centri antiviolenza campani presenti storicamente sul territorio a ricevere le risorse ad essi destinati ed a ridosso delle celebrazioni del 25 Novembre viviamo come ennesima beffa la passerella retorica che molti amministratori locali proporranno in eventi e iniziative autoreferenziali e strumentali”. E’ il duro commento affidato ad una nota dell’associazione ‘Dire - donne in rete contro la violenza’ che aiuta le donne vittime di abusi.

E nella nota l’associazione non manca di segnalare quella che definisce una “situazione paradossale del comune di Cesa il cui sindaco, come è noto dalle informazioni diffuse dalle testate di cronaca locale, Vincenzo Guida, è imputato dei delitti di atti persecutori, lesioni e maltrattamenti ai danni della moglie e attualmente per tali reati pende il dibattimento dinanzi al tribunale penale di Napoli Nord. Nonostante ciò, il 25 novembre, il sindaco interverrà in occasione della celebrazione della giornata mondiale di lotta contro la violenza maschile nei confronti delle donne con l’inaugurazione del “Posto occupato”. Tale iniziativa costituisce l’ennesimo atto che svuota di valore e forza politica il 25 novembre svuotando di senso il discorso pubblico e l’azione di sensibilizzazione attraverso l’appropriazione di spazi di parola e denuncia del movimento delle donne. Per tutte le donne uccise e per tutte quelle che incontrano nei contesti quotidiani di vita e di lavoro la violenza maschile chiediamo rispetto e chiediamo a chi è autore di violenza di astenersi da manifestazioni pubbliche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento