rotate-mobile
Attualità Aversa

Dalle simpatie leghiste alle indagini, il sindaco spegne le polemiche sul nuovo comandante

Golia: "Non ho mai guardato alla fede politica e non mi risultano procedimenti in corso. Polemiche paradossali"

Prova a mettere a tacere le polemiche che l’hanno preceduto a suon di note stampa in cui fa il resoconto delle prime giornate di lavoro. Si tratta del neo comandante della municipale di Aversa Antonio Piricelli che dallo scorso lunedì guida i caschi bianchi normanni.

Piricelli è un funzionario in comando ovvero resta incardinato nella pianta organica del Comune napoletano dal quale proviene ed ‘in prestito’ ad Aversa. Presto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alfonso Golia farà un avviso pubblico per il dirigente della Polizia locale che sarà anche il comandante dei vigili. Si tratterà di un cosiddetto ‘110’ ovvero dirigente con contratto a tempo determinato che sarà pubblicato entro la fine del 2022 subito dopo l’approvazione del piano assunzionale.

Il sindaco Alfonso Golia ha provato ad allontanare le polemiche che hanno accompagnato il neo comandante. C’è chi ha storto il naso perché per un lungo periodo Piricelli è stato referente per l’isola di Ischia per la Lega. E poi ci sono le questioni giudiziarie. “No ho mai guardato alla fede politica”, ha esordito il sindaco Golia. Ed ancora: “Mi risulta che Piricelli non abbia alcuna condanna né procedimenti in corso. Chi siamo noi per giudicare?”, ha affermato sottolineando come fosse “paradossale tutta la polemica”.

piricelli salvini-2

Al di là della difesa del sindaco c’è da ricordare che circa due anni fa a Cesa il sindaco Enzo Guida prima nominò Piricelli come comandante della municipale e poi, ancora prima dell’insediamento, non dette seguito alla convenzione. Allora ad accogliere il comandante di origini ischitane ci furono le polemiche registrate a Sant’Antimo. In quel caso furono i componenti della commissione di accesso a scrivere di Piricelli nella loro relazione. “Il dirigente dal momento in cui ha assunto le funzioni di responsabile del settore della polizia locale del Comune di Sant'Antimo ha operato con modalità contraddistinte da profili di illegittimità analogamente a quanto già verificatosi nel comune sciolto ai sensi dell'art.  143 T.U.O.E.L. presso il quale era stato in servizio” scrivevano i commissari. E le polemiche che ne scaturirono portano il sindaco Guida a revocare l’incarico a Piricelli, che è stato poi in servizio al Comune di Portico di Caserta, ‘chiamato’ dal sindaco Giuseppe Oliviero, e poi a San Marcellino, scelto dal sindaco Anacleto Colombiano, prima della nuova esperienza di Aversa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle simpatie leghiste alle indagini, il sindaco spegne le polemiche sul nuovo comandante

CasertaNews è in caricamento