menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comandante della municipale Parisi

Il comandante della municipale Parisi

Sindaco e comandante ai ferri corti tra esposti e denunce

Sagliocco invia gli atti in Procura ed alla Corte dei Conti. Parisi: "Lo denuncio"

L’assunzione del nuovo comandante dei vigili urbani di Trentola Ducenta è finita al centro di un polverone politico a causa di una procedura “non pubblicizzata sul sito ufficiale dell’Ente”, come hanno riferito il sindaco Andrea Sagliocco e l’assessore al Personale Nicola Musto alla Procura di Napoli Nord e alla Corte dei Conti. Una vicenda che vede protagonista il comandante Antonio Parisi che a questo punto ha deciso di uscire allo scoperto e di dire la sua ‘verità’. “Verità e non bugie, atti ufficiali e non camuffati volutamente da chi ha firmato il famigerato esposto alla Procura di Napoli Nord, alla Corte dei Conti e al Dipartimento della Funzione Pubblica”, afferma Parisi. 

L’iter parte a seguito della sospensione dell’ex Comandante della Polizia Municipale per l’attivazione di un procedimento disciplinare disposto a seguito di rinvio a giudizio per reati commessi nell’espletamento del servizio istituzionale. Parisi entra a lavorare a Trentola Ducenta nel marzo 2017, ‘chiamato’ dalla Commissione Straordinaria, previa convenzione stipulata con il Comune di Mondragone, per sostituire l’allora comandante con il sottoscritto per la reggenza dell’area della Polizia Municipale.

Dopo tutti gli adempimenti burocratici, essendosi, al 1 febbraio 2018, reso vacante il posto di Comandante per quiescenza del titolare, Parisi “essendo in comando presso il Comune di Trentola Ducenta con la qualifica di Comandante della Polizia Municipale, formalizzai la richiesta di trasferimento nei ruoli dell’Ente Comune per ricoprire il posto di Funzionario Direttivo. E la mia richiesta, secondo la legge, si configurava (come si configura) legittimata a conseguire l’attribuzione del posto in organico”.

Quindi la procedura parte nel ‘lontano’ 2017 e non invece a ‘stretto giro’ come invece si è voluto far credere in questi giorni “e certamente non nei primi 10 giorni dell’anno 2018, cosi come hanno voluto far credere gli attori dell’esposto che, prima di accertare la verità, hanno pubblicato il falso”. E quindi Parisi si riserva di “produrre formale denunzia querela”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    ‘Gomorra 4’ sbarca negli Usa, Saviano: “Ce pigliamm pur’ l’Ammeric!”

  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento