rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Marcianise

Chiusa un'altra azienda dei rifiuti: riscontrate anomalie da Arpac e vigili del fuoco

Mano dura del sindaco contro la Ecopartenope

Un’altra azienda chiusa dal sindaco di Marcianise. E’ la Ecopartenope che gestisce un impianto per lo stoccaggio di rifiuti pericolosi e non pericolosi attivo. Ad annunciare il nuovo provvedimento è stato proprio il sindaco Antonello Velardi: “L'azienda che chiude i battenti è la Ecopartenope ed è ubicata nell'area industriale di Marcianise. Nel passato è stata oggetto di importanti inchieste della magistratura. Ora è nelle mani di un amministratore di Frattamaggiore. Tratta rifiuti di tutti i tipi, aveva addirittura chiesto l'ampliamento, contro cui ci siamo opposti in modo intransigente. La chiusura ad horas fa seguito a due allarmanti comunicazioni, di Arpac e Vigili del Fuoco. L'Arpac ha riscontrato anomalie gravissime: nel capannone erano stoccati rifiuti in quantità 11 volte superiore a quella consentita. I Vigili del fuoco hanno trovato impianti antincendio o danneggiati o incompleti, comunque non funzionanti per i volumi stoccati”. Nei giorni scorsi un altro provvedimento di chiusura aveva colpito l’azienda Lea, proprio davanti alla quale Velardi aveva inscenato la sua protesta dell’Asi Beach.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa un'altra azienda dei rifiuti: riscontrate anomalie da Arpac e vigili del fuoco

CasertaNews è in caricamento