Attualità Capua

Salta il Consiglio sulla sfiducia dopo le dimissioni di sindaco e presidente

Si lavora ad una nuova maggioranza. I 5 Stelle attaccano i dissidenti: “Mancato coraggio”

E’ saltato il consiglio comunale convocato a Capua per la votazione della mozione di sfiducia contro il presidente Ludovico Prezioso. Martedì, in aula, erano presenti solo pochi consiglieri che non hanno permesso di garantire il numero legale.

Un’assenza “naturale” considerando che appena 24 ore prima c’erano state le dimissioni del sindaco Luca Branco e dello stesso presidente Prezioso, ma che ha comunque provocato la reazione dei 5 Stelle.

“Ancora una volta i 6 consiglieri dissidenti hanno dimostrato senso di irresponsabilità non assicurando il numero legale - affermano Roberto Caiazzo e Nunzia Miccolupi - È mancato il coraggio di ritirare la mozione di sfiducia dopo le dimissioni del Presidente del Consiglio? Non è bastato il gesto estremo, ora vogliono di più? A quali poltrone ambiscono? Intanto non è stato possibile procedere all’approvazione di una nostra importante mozione che avrebbe potuto potenziare il lavoro svolto in affanno dai dipendenti comunali. Come si può pretendere di vedere risultati in città se va a rilento “la macchina comunale” o addirittura non funziona?”.

Sul fronte maggioranza, intanto, si continua a cercare una intesa con pezzi dell’opposizione per costruire un’alternativa che possa permettere a Branco di andare avanti. E’ in atto un pressing anche nei confronti dei consiglieri di opposizione Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante che pure nelle scorse ore avevano dichiarato ufficialmente in un video di non essere favorevoli ad una intesa. Il tempo, intanto, scorre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta il Consiglio sulla sfiducia dopo le dimissioni di sindaco e presidente

CasertaNews è in caricamento