rotate-mobile
Attualità Aversa

Centro di raccolta invaso dai rifiuti: sindacati sul piede di guerra

L'Usb: "Più volte volte abbiamo segnalato a Prefettura, Asl ed Ispettorato del lavoro le gravi condizioni in cui viene svolto il lavoro dei dipendenti"

Bomba ecologica nel centro raccolta rifiuti in zona Cappuccini ad Aversa. A denunciarlo sono i sindacalisti dell'Usb che ha evidenziato come il centro "dovrebbe essere chiuso per irregolarità ambientali e di sicurezza. Si continua a lavorare sotto ricatto. I lavoratori dell'igiene ambientale della Tekra del sito di Aversa sono ancora costretti a lavorare in una discarica abusiva a cielo aperto e in condizioni proibitive, che violano la sicurezza degli stessi e che minacciano lo stato ambientale".

"

Centro di raccolta zona Cappuccini ad Aversa

che oggi è causa, grazie a tali violazioni da parte dell'azienda addetta al servizio raccolta dei rifiuti, di pericolosità verso i propri dipendenti, i cittadini e verso la tutela ambientale del territorio. Come sindacato, oltre ai tanti esposti e azioni intraprese presso gli uffici competenti, incontri con i commissari prefettizi, stati di agitazione e scioperi in questi mesi, dobbiamo riscontrare che nulla è stato fatto per rimediare a tali e gravi violazioni, solo chiacchiere e false promesse, di conseguenza procederemo anche all'ennesima denuncia alle forze dell'ordine se non si troverà rimedio immediato a tale scempio ambientale che mina la salute dei cittadini, dei lavoratori e continua a devastare un territorio in piena Terra dei Fuochi dove le malattie oncologiche crescono e aumentano in modo da primeggiare nelle classifiche mediche nazionali", fanno sapere dal sindacato.

Deciso anche un presidio presso il centro raccolta per moniterare la situazione, invitando i lavoratori ad incrociare le braccia per violazioni della sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro di raccolta invaso dai rifiuti: sindacati sul piede di guerra

CasertaNews è in caricamento