Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Il "Settembre al borgo" si chiude senza entusiasmare. Ecco quanto è costata

Cala il sipario sulla 49esima edizione firmata per il quarto anno consecutivo da Enzo Avitabile

L’edizione 2021 del ‘Settembre al Borgo’ non è stata di quelle “indimenticabili”.

Il Teatro della Torre ha visto esibirsi Colapesece e Dimartino, Gianluca Petrella, Arisa e Simona Molinari che, però, non hanno acceso l’attenzione dei casertani (e non solo) così come avveniva in passato.

Un evento durato quattro giorni per il quale sono stati spesi 200mila euro di finanziamenti della Regione Campania. Ma come sono stati utilizzati?

Secondo quando emerge dalla delibera approvata il primo settembre scorso dalla giunta guidata dal sindaco Carlo Marino, la maggior parte dei costi per la 49esima edizione del ‘Settembre al Borgo’, come è naturale che sia, è stato per il cast artistico (125.650 euro) mentre al direttore artistico Enzo Avitabile (che ha ricevuto l'incarico per il quarto anno consecutivo) ne sono andati 5mila.

Tremila euro, invece, sono stati spesi per la mostra fotografica, altri 40mila per la produzione, allestimenti tecnici e sicurezza Covid; 12600 euro sono stati affidati alla comunicazione, 5mila alla segreteria e 1427 euro per l’evento ‘Calici al borgo’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Settembre al borgo" si chiude senza entusiasmare. Ecco quanto è costata

CasertaNews è in caricamento