Il Comune rischia il commissario per un debito di 366mila euro

Il Tar concede 90 giorni, poi entrerà in gioco il prefetto

Quel debito s'ha da pagare. Il Tar Lazio ha accolto il ricorso presentato da International Factors Italia spa contro il Comune di Mondragone per un debito di circa 366mila euro per la fornitura di energia elettrica. Che quei soldi spettassero alla società lo aveva già stabilito, in realtà, il tribunale civile con una sentenza emessa nell'aprile 2016 ma negli ultrimi tre anni, dagli uffici del Comune, nessuno ha pensato bene di liquidarlo. Così la società si è vista costretta a presentare ricorso al Tar Lazio, che lo ha accolto ed ha disposto la liquidazione della somma. I giudici amministrativi hanno concesso 90 giorni agli uffici comunali per procedere; in caso contrario, si è già provveduto a dare incarico al prefetto per nominare un commissario ad

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Tra i rifiuti spunta una fattura: vigili urbani incastrano il "mago delle cantine" | FOTO

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • Corruzione, imprenditore casertano nell'inchiesta col consigliere regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento