menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non riceve la disoccupazione e fa ricorso contro l'Inps

Un cittadino non riceve notizie e si oppone al silenzio-rifiuto: la sentenza del Tar

Non riceve l'indennità mensile di disoccupazione (la NASpI) e fa ricorso al Tar della Campania. Un cittadino dell'agro aversano ha infatti presentato un ricorso contro l'Inps, per l'annullamento del silenzio-rifiuto formatosi sulla richiesta. Il ricorrente ha informato il giudice che "l’istanza non veniva riscontrata e risultava sospesa in attesa di istruttoria", quindi in un primo momento "inoltrava all’Inps un atto di invito e diffida a concludere il procedimento con un provvedimento espresso e motivato entro 30 giorni". Con una nota risponde l'Inps "di aver sbloccato il codice fiscale del ricorrente “per le successive fasi dell’istruttoria ed eventuale liquidazione della prestazione NASpI anno 2018" ma passano comunque 30 giorni e quindi l'Inps comunque non si esprime in merito facendo decorrere i tempi per un silenzio-rifiuto".

Quindi il cittadino ha presentato ricorso ma "è inammissibile" secondo il giudice del Tar. Perché "il gravame non può trovare ingresso dinanzi al giudice amministrativo trattandosi di situazioni aventi la consistenza di diritti soggetti esulanti dal proprio perimetro giurisdizionale". In poche parole il giudice dice che si sarebbe dovuto procedere per via ordinaria, quindi in un tribunale ordinario, e non passare per quello che è il Tar, cioè un tribunale amministrativo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento