rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Maddaloni

Sei milioni da recuperare, campanello d'allarme dei revisori dei conti

I revisori invitano l’ente a controllare gli incassi di Imu, Tari e Tosap. Il consigliere Magliocca: se dopo 7 anni non si riesce a riscuotere i fitti non si può sempre dare la colpa alle amministrazioni passate

Nel parere al bilancio di previsione che sarà discusso in Consiglio il 2 maggio, i revisori dei conti mettono in luce una situazione critica per il Comune, evidenziando un disavanzo di oltre 6 milioni di euro e crediti difficili da riscuotere, definiti di "dubbia esigibilità".

Il consigliere di opposizione Pino Magliocca esprime preoccupazione riguardo alla gestione finanziaria dell'ente, dichiarando: "La situazione è critica e se dopo 7 anni di governo De Filippo l’ente non riesce ancora a incassare i fitti non si può sempre dare la colpa alle amministrazioni passate". Magliocca critica inoltre l'ingessatura del bilancio e suggerisce che potrebbe essere necessario affidare all'esterno la riscossione ordinaria.

Il collegio dei revisori, presieduto da Alessandro Cioffi, ha evidenziato discrepanze tra quanto riportato nella nota integrativa del bilancio e le attestazioni dei responsabili di settore riguardo ai debiti fuori bilancio. Invitano quindi il Comune a monitorare attentamente lo stato del contenzioso e dei debiti fuori bilancio.

Inoltre, i revisori consigliano un attento monitoraggio dei flussi di entrata, specialmente per quanto riguarda il recupero di imposte come l'Imu, la Tari e la Tosap, per evitare ritardi nei pagamenti e la formazione di nuovi debiti.

La gestione degli immobili di proprietà del Comune solleva ulteriori dubbi, poiché nel Documento unico di programmazione sono riportate le intenzioni di alienazione di alcuni immobili, ma mancano dettagli importanti come le schede catastali e la destinazione degli incassi a seguito della vendita.

Infine, i revisori evidenziano discrepanze nella quantificazione del recupero dell'evasione tributaria e delle sanzioni amministrative relative alle violazioni al Codice della strada, rispetto all'andamento storico delle riscossioni.

La situazione finanziaria del Comune rimane quindi sotto osservazione e le raccomandazioni dei revisori suggeriscono la necessità di un'attenta gestione delle risorse e delle entrate per evitare ulteriori criticità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei milioni da recuperare, campanello d'allarme dei revisori dei conti

CasertaNews è in caricamento