Attualità

Scuole e palestre, un 'piano Marshall' comunale da 22 milioni di euro

Otto cantieri già aperti nei plessi ed altri 2 pronti all'avvio. Il Comune partecipa al bando per palestre e aree gioco

La conferenza stampa sulle scuole a Caserta

Otto cantieri aperti ed altri due che apriranno nel corso del mese di agosto con interventi per quasi 6 milioni di euro; il recupero di palestre e spazi gioco di pertinenza delle scuole (1,3 milioni) e finanziamenti per oltre 15 milioni per lavori strutturali e statici ma anche per la realizzazione di un nuovo plesso in area ex Saint Gobain. E' questo quello che il sindaco di Caserta Carlo Marino ha definito il "Piano Marshall delle scuole casertane" descritto nel corso di una conferenza stampa in Comune. 

"Nonostante il Comune di Caserta sia in difficoltà finanziarie - ha dichiarato Marino - Possiamo dire che siamo riusciti ad ottenere finanziamenti che fanno di Caserta il primo capoluogo della Campania per investimenti sulla scuola". Al momento sono stati avviati, o sono prossimi all'apertura, i cantieri alla scuola media Giannone, a san Benedetto, al plesso di piazza Cavour, a via Cilea, a Casola, Tuoro, santa Barbara e Vaccheria a cui si va ad aggiungere quello per il rifacimento del tetto della De Amicis la cui gara verrà pubblicata a breve. 

"Abbiamo ereditato una situazione disastrosa - ha spiegato l'assessore all'Edilizia Scolastica Alessandro Pontillo - Oggi abbiamo 8/10 cantieri e c'è una programmazione per una nuova edilizia scolastica. Oltre agli interventi per l'adeguamento di Sant'Agostino (che ospiterà 16 classi della De Amicis nda) ci sono 6 interventi nelle frazioni pedemontane in modo da arrivare pronti al 15 settembre. Per quei lavori abbiamo destinato ulteriori risorse, derivanti da quelle per il Covid, per 150mila euro che andranno ad aggiungersi ai fondi del Ministero delle Infrastrutture. Nei prossimi anni - conclude - Di sicuro la città beneficierà del lavoro fatto da questa amministrazione". 

Ma non solo le scuole. Il Comune di Caserta ha partecipato al bando del Miur con cui sono stati assegnati dei fondi per l’adeguamento funzionale e per la messa in sicurezza impiantistica delle palestre della De Amicis e della Vnvitelli (plesso di piazza Ungaretti) e le aree gioco afferenti alle scuole Lorenzini di via GM Bosco e Collecini di via Fabricat. Complessivamente il costo totale dei lavori si aggira intorno ad 1,3 milioni di euro. 

"Una consistente parte del mio  impegno come assessore tecnico all’Istruzione ed alla Programmazione della Edilizia Scolastica è volto a garantire una riqualificazione sostanziale degli istituti scolastici casertani di competenza comunale - ha detto l’assessore Adele Vairo - ed oggi quanto fatto in questi mesi in sinergia con l' assessore Pontillo è sotto gli occhi di tutti. Infatti, una serie di delibere è stata recentemente adottata dalla Giunta Comunale a guida del sindaco Carlo Marino ed ha recepito le istanze mie e dell’assessore con delega all’Edilizia Scolastica, Alessandro Pontillo. Oltre la riqualificazione delle 2 palestre bbiamo approvato la messa in sicurezza delle aree gioco esterne per la scuola per l’infanzia Lorenzini e per l’Istituto Comprensivo Collecini Scuola materna di via Amendola – via Fabricat. Questi  atti già di per sé impegnativi e complessi arrivano  in maniera immediata, concreta e funzionale nella gestione del patrimonio scolastico, anche attraverso un ascolto attivo e costante dei Dirigenti Scolastici".  

"Si tratta di un segnale importante che come Amministrazione abbiamo voluto dare alla città. Poter mettere in sicurezza e restituire ai circa duemila alunni che frequentano i nostri istituti le palestre per l’attività fisica e gli spazi esterni dove poter giocare ed imparare", ha aggiunto l'assessore Pontillo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole e palestre, un 'piano Marshall' comunale da 22 milioni di euro

CasertaNews è in caricamento