Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Sessa Aurunca

I commissari hanno firmato: scuole chiuse in altri 2 comuni

Sessa Aurunca ed Orta di Atella si allineano alle scelte dei sindaci

Si è concluso con la sospensione delle attività didattiche in presenza dal 25 novembre fino al 29 novembre dei servizi educativi e della scuola dell'infanzia con un'ordinanza a firma del sub commissario Bartolomeo Nero, il tavolo tecnico tenutosi presso il Comune di Sessa Aurunca per decidere sull'orizzonte scuola. Il Comune di Sessa Aurunca era ancora in un limbo decisionale rispetto ai numerosi Comuni della Provincia di Caserta che hanno deciso di non permettere il rientro dopo il via libera dell'Unità di Crisi della Regione Campania all'apertura della scuola dell'infanzia e delle prime classi delle elementari a partire da mercoledì 25 novembre salvo lo sgravio di responsabilità "deluchiano" proprio sugli enti territoriali di adottare misure restrittive in relazione all'andamento epidemiologico nel proprio territorio. Presso la casa comunale sessana nel corso della riunione del centro operativo comunale è stata esaminata la situazione epidemiologica con riguardo ai rischi connessi ad una possibile apertura dei plessi scolastici. Ancora alto il numero dei positivi attuali nel territorio aurunco in relazione alla disamina compiuta sui dati epidemiologici forniti dall'ASL territorialmente competente. La sospensione delle attività didattiche è stata la scelta da adottarsi per i piccoli scolari del territorio aurunco. "La decisione è stata presa sulla base di dati tecnici aggiornati e incontrovertibili" ha sottolineato il commissario prefettizio Andrea Cantadori.

Scuole chiuse anche ad Orta di Atella

Lo stesso provvedimento è stato adottato anche dalla triade commissariale che guida il Comune di Orta di Atella, sciolto per infiltrazioni camorristiche. Buccino, Falasca e Guerriero hanno firmato l’ordinanza con la quale dispongono la chiusura della scuola dell’infanzia e delle prime classi delle elementari fino a martedì 1 dicembre “fatta eccezioni per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentivo previa valutazione, da parte dell’istituto delle specifiche condizioni di contesto e, in ogni caso, garantendo il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commissari hanno firmato: scuole chiuse in altri 2 comuni

CasertaNews è in caricamento