"Scuole chiuse lunedì per verifiche". Il sindaco firma l'ordinanza

Mirra decide di far restare gli studenti a casa dopo 48 ore di nubifragio

Il violento nubifragio che si è abbattuto nelle ultime 48 ore in provincia di Caserta potrebbe aver provocato danni nelle scuole. Per questo motivo il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra ha deciso di disporre la chiusura delle scuole per la giornata di lunedì 18 novembre (di ogni ordine e grado) “al fine di consentire rispettivamente, ai tecnici comunali per gli Istituti Comprensivi di competenza, alla Provincia per gli Istituti Superiori e ai proprietari degli istituti privati, le verifiche su eventuali danni e per i consequenziali interventi di manutenzione”. Nelle prossime ore potrebbero arrivare provvedimenti simili anche da altri sindaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento