Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Casagiove

Scuola allagata, il consigliere D'Angelo: "Serve un rilancio serio e programmato"

Il leader di 'Casagiove nel Cuore' interviene dopo il disagio alla "Pascoli" e attacca il primo cittadino

Dopo l’allagamento di un parte delle aule del primo e del secondo piano della scuola “Pascoli" il gruppo consiliare Casagiove nel Cuore ha ritenuto opportuno fare delle precisazioni sui commenti e le dichiarazioni successive che sono state affidate ai social. 

"Il sindaco Corsale – ha commentato il leader del gruppo Danilo D’Angelo – faccia il suo lavoro e la smetta di gridare al lupo ogni qualvolta un consigliere o un semplice cittadino gli rimprovera qualcosa. Impari ad accettare le critiche e la finisca una volta per tutte con la favola del martire e dell’incompreso".

Piove nelle aule della scuola "Pascoli"

"Il nostro amico e collega consigliere comunale Ferdinando Illiani è caratterialmente impetuoso, perché è prima di tutto un cittadino che vive con passione la propria appartenenza alla comunità di Casagiove e il proprio mandato amministrativo. Forse talune volte può sembrare che assuma comportamenti esagerati, ma come tutti noi e la maggior parte dei cittadini di Casagiove, è stanco ed esasperato dalle condizioni di degrado, abbandono e pessima manutenzione in cui sono ridotti edifici e strade comunali".

"Casagiove – ha proseguito D’Angelo a nome di tutti i consiglieri – ha bisogno di un rilancio serio e programmato, e non più di continui interventi emergenziali, ha bisogno di scuole accoglienti, spazi comunali che possano essere centri di aggregazione e volano delle attività cittadine. Siamo, insieme al nostro amico Ferdinando, stanchi di pensare che i cittadini possano essere assuefatti al degrado e all’incuria, tanto che anche la semplice manutenzione o ripristino di una fontana diventi per l’amministrazione Corsale un’opera straordinaria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola allagata, il consigliere D'Angelo: "Serve un rilancio serio e programmato"

CasertaNews è in caricamento