Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Il Comune paga 58mila euro per il fitto della 'scuola fantasma'

L'interrogazione del consigliere Oliva sul plesso di via Mancone mai utilizzato dagli istituti normanni

Il Comune di Aversa paga il fitto per una "scuola fantasma". E' questo l'oggetto di un'interrogazione a risposta scritta da parte del consigliere comunale Alfonso Oliva che chiede lumi all'amministrazione sul caso del plesso di via Mancone. 

Secondo quanto si apprende dal testo dell'interrogazione, l'Ente guidato dal sindaco Alfonso Golia ha deciso di prendere in fitto il plesso, di proprietà dell'Istitiuto Diocesano di Sostentamento del Clero, provvedendo a stanziare 14mila euro per lavori di adeguamento ed oltre 58mila euro per il canone di locazione. 

Inoltre, sono stati pagati anche 356 euro per il consumo del gas. Nonostante questo le aule prese in locazione "non sono mai state utilizzate dalle scuole comunali aversane, ed in particolare gli istituti De Curtis, Cimarosa e Linguiti, limitrofi al plesso preso in locazione, sono stati costretti ad effettuare doppi turni e rotazioni per carenza di aule nell'anno scolastico appena terminato", scrive il consigliere di Fdi.

Per questo la richiesta di chiarimenti per comprendere come siano state utilizzate le aule e se sia stata richiesta la sospensione del contratto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune paga 58mila euro per il fitto della 'scuola fantasma'

CasertaNews è in caricamento