Svolta in Campania: dal 24 novembre scuola dell'infanzia ed Elementari tornano in classe

L'annuncio della Regione che avvierà un nuovo screening su docenti e studenti. Il provvedimento per la Primaria riguarda (per ora) solo le "prime classi"

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca

Arriva la conferma della chiusura delle scuole (in presenza) da parte della Regione Campania ma con un annuncio che potrebbe rappresentare una svolta per i genitori: dal 24 i bambini delle scuole dell’infanzia e della primaria potrebbero tornare in classe. 

Lo si legge in una nota dell’Unità di Crisi della Regione Campania: "Le attività in presenza dei servizi dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria riprenderanno dal 24 novembre, previa effettuazione di screening su base volontaria sul personale docente e non docente e sugli alunni. Per gli ordini e gradi scolastici diversi, l’Unità di crisi regionale all’unanimità ha ritenuto di dover confermare la didattica a distanza". 

Un’altra settimana di didattica a distanza, dunque, per gli alunni di asili e scuole elementari che potrebbero rivedere i propri compagni di scuola “dal vivo” così come accade in tutto il resto d’Italia (anche nelle zone rosse). Fino ad oggi, infatti, solo il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed il suo collega pugliese Michele Emiliano avevano disposto la sospensione dell’attività didattica in presenza con l’attivazione della Dad.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

Torna su
CasertaNews è in caricamento