rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Apre il cantiere nella scuola sequestrata dalla Procura. “Pronta per giugno”

Interventi al tetto ed all’impianto di scarico delle acque meteoriche per evitare ulteriori crolli

Apre il cantiere nella scuola sequestrata dalla Procura della Repubblica per i continui cedimenti. Da 72 ore è stato aperto il cantiere nella struttura De Amicis di corso Giannone: è previsto un intervento di  efficientamento della copertura e di adeguamento dell’impianto di scarico delle acque meteoriche.

Sono questi, infatti, i due nodi principali che hanno causato, per diversi anni, le infiltrazioni nelle classi e, conseguentemente, i cedimenti di parte delle controsoffittature. L’opera è finanziata dalla Regione Campania e, secondo il crono-programma, dovrebbe essere completato entro il mese di giugno, così ha annunciato sui social lo stesso sindaco Carlo Marino.

Per i continui problemi che si sono verificati, la Procura, nello scorso mese di maggio, ha iscritto nel registro degli indagati il primo cittadino ed il dirigente Franco Biondi. La struttura scolastica fu già posta sotto sequestro nel novembre 2019 a causa della sussistenza di condizioni di rischio per l'incolumità degli alunni e del personale scolastico a causa del grave pericolo di distacco di intonaco o altre parti dei solai di copertura degli ambienti scolastici per effetto di infiltrazioni di acqua piovana. Grazie ad alcune reti di contenimento, posizionate nelle aule del 1 piano, veniva concessa la facoltà d'uso delle aule al fine di non inibire l'attività scolastica, preservando comunque la sicurezza degli occupanti. Tali reti erano infatti finalizzate soltanto a garantire l'utilizzo dell'edificio scolastico in sicurezza ma per il tempo strettamente necessario a garantire la realizzazione dei lavori di ripristino definitivo del tetto di copertura. 

Il sindaco ed il dirigente sono stati indagati dopo che un anno trascorse senza il necessario intervento strutturale e definitivo dell'intero tetto di copertura al fine di evitare ulteriori progressivi fenomeni di degrado del solaio di copertura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il cantiere nella scuola sequestrata dalla Procura. “Pronta per giugno”

CasertaNews è in caricamento