rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Cervino

Scritte di protesta per lo stadio, il sindaco: "Incivili e senza motivazioni"

Piscitelli condanna gli autori del gesto e sottolinea: "Stiamo lavorando per garantire la fruibilità dei plessi sportivi comunali"

“Siamo in un paese libero e c’è libertà di pensiero, ma non la libertà di danneggiare il paese - lo dichiara il sindaco Gennaro Piscitelli, condannando le scritte di protesta apparse sui muri di Cervino con le quali si chiede il rifacimento degli spalti - Con grande dispiacere misto ad amarezza dobbiamo condannare la viltà ingiuriosa di mani anonime che hanno imbrattato i muri di Cervino, la protesta deve avere un carattere civile ma soprattutto delle motivazioni, noi come amministrazione stiamo lavorando e continueremo a lavorare affinché venga garantita la funzionalità e la fruibilità dei plessi sportivi comunali, così come si evince dalla delibera di giunta dello scorso 30 gennaio 2020”.

“Premesso che allo stato attuale occorre garantire la completa funzionalità e la piena fruibilità dei plessi sportivi comunali; considerato che l’attuale contesto normativo, ispirato ai principi del contenimento e della razionalizzazione della spesa pubblica, anche nell’ottica di assicurare una migliore efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, impone concrete azioni di revisione della spesa e reperimento di risorse per garantire la funzionalità delle strutture comunali, delibera di approvare nel suo testo integrale la proposta di deliberazione immediatamente, di rendere tale deliberazione con separata e unanime votazione immediatamente eseguibile, stante l’urgenza di garantire la completa funzionalità e la piena fruibilità dei plessi sportivi comunali”, si legge nella delibera di giunta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte di protesta per lo stadio, il sindaco: "Incivili e senza motivazioni"

CasertaNews è in caricamento