rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità Santa Maria Capua Vetere / Via Albana

Scritte shock sui muri, la condanna del sindaco

Mirra: "Offesa a tutta la città"

“La frase comparsa in via Albana offende non solo chi l’ha prima pensata e poi scritta ma, purtroppo, anche l’intera comunità, che assolutamente non lo merita”. E’ il pensiero di Antonio Mirra nel commentare la scritta “pro camorra” apparsa 24 ore fa a Santa Maria Capua Vetere. “Appena venuto a conoscenza di questa scritta ho dato disposizioni affinché fosse immediatamente cancellata, con tutto il suo contenuto offensivo e intriso di odio - spiega il sindaco-. Io personalmente respingo con forza non solo tali condotte ma anche l’idea di chi ha ritenuto e continua a ritenere la cultura dell’odio e del rancore il mezzo attraverso il quale combattere l’avversario politico. Una cultura rispetto alla quale porrò in essere ogni sforzo affinché la nostra città, dopo molti anni, se ne possa liberare definitivamente, anche perché ritengo che il rispetto delle posizioni diverse e per le persone debba essere alla base di qualsiasi confronto. Infine al mio predecessore auguro di dimostrare la sua innocenza in giudizio non solo per la sua persona ma soprattutto per l’intera comunità che ha rappresentato”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte shock sui muri, la condanna del sindaco

CasertaNews è in caricamento