Un fiume azzurro: migliaia di scout in marcia nel nome di don Diana | FOTO

L'abbraccio alla madre del parroco ucciso dalla camorra, poi la messa celebrata dal cardinale Sepe

Gli Scout hanno invaso le strade di Casal di Principe

Migliaia di scout, da oltre 100 gruppi da tutta l’Italia, si sono dati appuntamento stamattina all’interno dello stadio comunale di Casal di Principe per dare il via alla marcia in ricordo di Don Peppe Diana, ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994 nella sacrestia della chiesa di cui era parroco.

Quest’anno ricorre il 25° dalla sua uccisione. Don Peppe Diana era un prete e uno scout. L’Agesci Campania Campania stamattina ha ricordato Don Peppe nell’appuntamento “Il tuo sogno, la nostra frontiera”. Gli scout, ma anche tantissimi cittadini, hanno percorso numerose strade della città prima di fermarsi all’esterno dell’abitazione della mamma di Don Peppe.Un abbraccio caloroso all’anziana donna e poi tutti verso il cimitero, che oggi ospita il parroco anticamorra.

Alla fine della marcia è stata celebrata la Santa Messa presieduta dal Cardinale dell’Arcidiocesi di Napoli Crescenzo Sepe e il Vescovo di Aversa Mons. Angelo Spinillo. Presenti la Capo Guida, il Capo Scout (Donatella Mela e Fabrizio Coccetti) e i Presidenti del Comitato nazionale dell’Agesci (Vincenzo Piccolo e Barbara Battilana).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Chiede alla fidanzata di sposarlo durante la sfilata dei bottari | VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento