rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità Portico di Caserta

‘Guerra’ tra 2 comuni per le antenne: sindaco chiede l'accesso agli atti

Allerta massima per l'inquinamento elettromagnetico. Il sindaco di Portico di Caserta punta il dito contro il collega di Macerata Campania

Non si placa lo scontro tra i Comuni di Macerata Campania e Portico di Caserta in merito all'installazione delle antenne di telefonia mobile.

"Le antenne stanno spuntando come funghi sul territorio di Macerata Campania, soprattutto al confine con Portico di Caserta", fa sapere il sindaco di Portico, Giuseppe Oliviero. E se è vero che "i servizi di telefonia mobile sono fondamentali in un momento in cui la connettività deve essere garantita per la necessità da chiusura pandemica (si pensi solo allo smart working e alla didattica a distanza)", riconosce il primo cittadino, è pur vero anche che "il tema delle antenne telefoniche installate e da installare sta creando grande disagio psicologico per gli abitanti di Portico", aggiunge.

Ed è per questo motivo che il sindaco Oliviero ha chiesto al collega di Macerata Campania, Stefano Cioffi, di sospendere le autorizzazioni all'installazione di stazioni radio per telecomunicazioni in corso nelle more dell'acquisizione di atti, documenti e informazioni, anche relativamente all’eventuale modifica di tecnologia in 5G o potenziamento e sostituzione di impianti esistenti. 

Dure le accuse del primo cittadino di Portico al Comune di Macerata Campania. Quest'ultimo, secondo Oliviero, "non ha un regolamento vigente per l’installazione e l’esercizio degli impianti di telecomunicazione e telefonia mobile, che stabilisce gli obiettivi di minimizzazione dell’esposizione all’inquinamento elettromagnetico con particolare riferimento ai ricettori sensibili, e il perseguimento del principio di cautela mediante il razionale inserimento degli impianti nel territorio dal punto di vista urbanistico, ambientale, sanitario".

Da qui la richiesta di accesso agli atti, anche in merito all’istallazione del nuovo impianto di telecomunicazioni posizionato lungo viale Europa. Di fatto Oliviero vuole vederci chiaro sulle "operazioni di monitoraggio ambientale, passate e presenti, se compiute sul territorio di Macerata Campania confinante con quello di Portico di Caserta, sulle emissioni elettromagnetiche relative alle frequenze previste per legge presenti nella zona urbana interessata a tutela della popolazione residente".

La preoccupazione principale è infatti legata al potenziale pericolo per la salute pubblica derivante proprio dalle emissioni elettromagnetiche. Oliviero ha perciò invitato il Comune di Macerata Campania a "verificare gli effettivi livelli attuali delle emissioni elettromagnetiche, mediante giuste apparecchiature e procedimenti idonei allo scopo" e ad "indagare sulla presenza del particolare livello di rischio delle sorgenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Guerra’ tra 2 comuni per le antenne: sindaco chiede l'accesso agli atti

CasertaNews è in caricamento