Sconto del 25% sulla Tari per i negozi e bonus ai cittadini per la raccolta differenziata

I due importanti provvedimenti approvati dal consiglio comunale di martedì

L'assessore all'Ambiente Elena Caterino

Il consiglio comunale di Aversa, su proposta dell'assessore alle Finanze Francesca Sagliocco, ha approvato la riduzione del 25% della Tari per le attività artigianali e commerciali che sono state penalizzate durante il lockdown. Soddisfatta l'assessore all'Ambiente, Elena Caterino: "E' un provvedimento importante - ha affermato - E' stato inoltre approvato il nuovo regolamento Tari nel quale, in sinergia con la commissione Ambiente e con l’assessore Sagliocco che ringrazio per il lavoro e la disponibilità, sono stati inseriti due articoli con i quali sono stati previsti gli “Eco Punti” per l’attribuzione agli utenti virtuosi di bonus premi per la raccolta differenziata nell’ambito di una raccolta virtuosa".

"Questa è una delle varie iniziative che intendiamo intraprendere per far risalire la percentuale di raccolta differenziata e soprattutto per responsabilizzare sempre più i cittadini che intendono vedere la propria città pulita e al contempo vedere premiata la loro azione di riciclo dei rifiuti attraverso l’accesso alle premialità stabilite - ha sottolineato l'assessore Caterino - Il regolamento disciplina gli incentivi da attribuire all’utente virtuoso residente o comunque domiciliato nel comune di Aversa, la cui abitazione sia debitamente iscritta a ruolo Tari, che conferisce i propri rifiuti in modo differenziato. Disciplina la modalità di calcolo di eco-punti che costituiranno il bonus per gli utenti virtuosi sotto forma di riduzione sulla Tari. Il conferimento virtuoso dà diritto all’attribuzione di punti, definiti ‘’Eco-punti’’, per gli utenti per cui nucleo familiare risulti regolarmente censito presso l’ufficio Tributi del Comune stesso e che risulti in regola con i pagamenti dei tributi locali in materia di Tari, utile al fine del conseguimento delle premialità".

"Il conferimento dei rifiuti differenziati con la modalità del porta a porta dovrà essere effettuato con gli appositi sacchetti muniti di codice a barra o all’interno del centro di raccolta, delle isole ecologiche interrate o di eventuali punti di raccolta - ha spiegato Elena Caterino - Dovrà essere effettuato utilizzando esclusivamente la tessera sanitaria per la registrazione dei dati dell’utente e del rifiuto. Il conferimento in tale modalità è concesso in forma gratuita, senza che nulla sia dovuto per nessun motivo. Il bonus massimo attribuibile a ciascuna utenza non potrà superare il 10% dell’importo pagato dalla tassa rifiuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento