rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Indennità accessorie non pagate da 5 anni, sit in dei veterinari davanti all'Asl

Astensione dal lavoro proclamata dalla Fespa di Caserta

Presidio di scioperanti dinanzi alla sede dell'Azienda Sanitaria Locale di Caserta in via Unità d'Italia. Si tratta dei veterinari convenzionati dell'azienda sanitaria che da mesi portano avanti la loro protesta per la mancata percezione - che va avanti ormai dal 2019 - della retribuzione accessoria, cioè quella legata al raggiungimento di risultati, con somme dedicate ma che sarebbero state usate per altri scopi. Gli arretrati di 5 anni, oltre alle somme correnti, che spetterebbero ai veterinari convenzionati, si aggirano tra i 5-6 milioni di euro complessivi.

L'astensione dal lavoro è stata proclamata dalla Federazione Specialisti Ambulatoriali (Fespa) presieduta da Marcello Di Franco, che sulla questione del mancato pagamento della voce retributiva, "da parte dell'unica Asl della Campania a non pagare", ha presentato esposti alla Corte dei Conti della Campania e alla Guardia di Finanza di Caserta. Il sindacalista è stato poi ricevuto dal direttore amministrativo dell'Asl di Caserta Giuseppe Tarantino, che non ha dato tempi né garanzie di pagamento, rinviando tutto alla Regione.

Il corteo di protesta ha fatto tappa a Napoli e qui il sindacalista è stato ricevuto da due dirigenti regionali, uno della Direzione Generale Salute e l'altro dell'ufficio di gabinetto del presidente De Luca. "C'è stato qualche spiraglio - ha affermato Di Franco - ma dopo tante promesse fatte e non mantenute aspettiamo di portare a casa il risultato concreto. Tra quindici giorni avremo una nuova riunione in Regione in cui potrebbe anche arrivare la tanto agognata soluzione a questa vicenda che si trascina da troppo tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indennità accessorie non pagate da 5 anni, sit in dei veterinari davanti all'Asl

CasertaNews è in caricamento