Sciopero al Cira, Zinzi difende i lavoratori: “Governo e Regione miopi sulla crisi”

Il consigliere regionale accusa: “Bisogna tutelare le tante professionalità del centro aerospaziale”

“In questo Paese arriviamo al paradosso di lamentarci per la fuga di cervelli, ma a non fare niente per trattenerli. La situazione di crisi che sta attraversando il Cira potrebbe presto rientrare in questa classificazione e le preoccupazioni espresse da sindacati e lavoratori lo dimostrano”.

È l’atto di accusa del consigliere regionale casertano Giampiero Zinzi dopo lo sciopero indetto oggi dai sindacati per la crisi in cui versa il centro aerospaziale di Capua, con i lavoratori che hanno incrociato le braccia per una situazione che, come denunciato anche dalla Ugl, si fa sempre più preoccupante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zinzi, esprimendo solidarietà ai lavoratori che questa mattina hanno sospeso le attività produttive per circa un’ora, ricorda come “con due distinte interrogazioni, nel marzo e nel maggio scorso, ho richiamato l’attenzione della Regione Campania sulle riconosciute difficoltà economiche del Centro di ricerche Aerospaziali scoprendo anche l’inadempienza della stessa Regione nei confronti del Cira e sollecitando un’iniziativa seria per tutelare le tante professionalità impiegate che meriterebbero di essere valorizzate. Da allora nulla, neanche a livello nazionale, è cambiato, tanto che oggi i dipendenti proclamano sciopero. Il Cira rappresenta un’eccellenza nel settore ed un elemento di vanto per il nostro territorio. Non riconoscerlo da parte del governo nazionale e regionale è da miopi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento