Attualità San Felice a Cancello

Lavoratori senza stipendio, scioperano gli addetti alla raccolta rifiuti

La protesta indetta dalla Fiadel per gli operatori ecologici di San Felice a Cancello

Si fa sempre più tesa la situazione nel cantiere di igiene urbana a San Felice a Cancello. Il sindacato Fiadel ha infatti proclamato lo sciopero dei lavoratori per il prossimo 25 ottobre, spiegando come “iniziano a pesare nelle tasche dei lavoratori i giorni di ritardo in cui la Buttol srl avrebbe dovuto provvedere al pagamento dello stipendio di settembre”.

Ma non è solo questo il problema denunciato dall’organizzazione sindacale. “La situazione è resa ancor più grave - si legge in una nota - dalla cronica carenza di personale, un elemento che stanno mettendo a dura prova la pazienza dei lavoratori impegnati nella raccolta dei rifiuti sul territorio del Comune di San Felice.  “Nelle precedenti riunioni e comunicazioni avevamo segnalato il vuoto organico creatosi dall’assenza permanente di circa 5 lavoratori al giorno. Per questa ragione, oltre a sollecitare una risoluzione della problematica, era stata anche trasmessa una missiva alla Regione Campania ed al Commissario Liquidatore del Consorzio Unico di Bacino, allo scopo di sensibilizzare le istituzioni affinché venissero colmati i posti vacanti dai dipendenti dell’ex CUB, così come previsto dalla Legge Regionale vigente. Ma ad oggi nulla si è mosso, al contrario sembra che la situazione sia addirittura peggiorata, poiché i lavoratori oltre al mancato pagamento delle retribuzioni, lamentano anche una serie di istituti contrattuali non riconosciuti dalla Buttol srl da diverso tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori senza stipendio, scioperano gli addetti alla raccolta rifiuti

CasertaNews è in caricamento