menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Villano e Franco Metta

Andrea Villano e Franco Metta

Comune sciolto, il discorso del sindaco 'copiato' dal collega di Cerignola

Le parole dell'ex primo cittadino Villano riportano quasi pedissequamente il discorso di Metta

Due Comuni sciolti per infiltrazioni camorristica. Distanti 2 ore con l'auto, per circa 170 chilometri. Stesso destino per Orta di Atella e Cerignola. Solo che il consiglio comunale della località pugliese è stato sciolto a metà ottobre mentre il 7 novembre è arrivata anche l'ufficialità dello stop all'attività amministrativa di Orta di Atella. Due sindaci accomunati dalla stessa sorte: e quindi perché non utilizzare lo stesso 'discorso' per commentare lo sciogliemento? Ecco, è successo proprio questo. Il 12 ottobre l'ex sindaco di Cerignola, Franco Metta, pubblica un video su Youtube, nel quale spiega la sua posizione. Sabato scorso, 23 ottobre, ci pensa anche l'ex primo cittadino di Orta di Atella, Andrea Villano, a rilasciare, questa volta a Facebook, la sua versione dei fatti. 

Vi lasciamo entrambi i video, è quasi chiaro che Villano abbia 'copiato' il discorso dell'ex collega di Cerignola. Una 'caduta di stile' di un ingegnere che ha praticamente detto le stesse parole di Metta. Basta ascoltare gli audio di entrambi i video per capire come sono andate le cose. Villano forse non immaginava che Cerignola fosse così vicina. Non immaginava che qualcuno potesse 'scoprire' questo plagio. 

La parte più emblematica è quella relativa al 'giuramento': Villano giura su San Massimo e su San Salvatore, inserendo nel discorso i propri figli, mentre Franco Metta giura sulla Madonna di Ripalta e sui nipoti. Ma dicono la stessa identica cosa: "Nessun atto illecito, giuro che questo torpore finisca presto e che prima o dopo i 18 mesi ritorneremo". Ascoltare per credere...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento