Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Orta di Atella

L'ex sindaco attacca: "Mi hanno fatto fuori". E annuncia: "Mi ricandiderò"

Dopo lo scioglimento del consiglio per infiltrazioni camorristiche torna a parlare Andrea Villano

Dopo il commissariamento del Comune di Orta di Atella torna a parlare l'ormai ex sindaco Andrea Villano. E lo fa con toni duri, facendo capire che questo stop alla sua attività amministrativa non lo farà sicuramente arrendere. Anche perché l'ex primo cittadino sottolinea di non conoscere questa parola. "Hanno provato ad arrestarmi già in campagna elettorale, ma non mi fermeranno". Dopo la vittoria elettorale Villano ha avuto praticamente sin da subito (dopo appena 6 mesi) il 'controllo' della commissione d'accesso e poi nemmeno il tempo di festeggiare il primo anno di attività amministrativa che è arrivato il decreto di scioglimento del consiglio comunale per infiltrazione camorristica. 

Villano però non ci sta e contesta apertamente la decisione del Ministero: "Mi hanno fermato, ma solo temporaneamente. Non c'erano riusciti con la magistratura durante la campagna elettorale con l'inchiesta sul voto di scambio e non ci sarebbero mai riusciti coi soldi visto che non ne ho bisogno. E quindi hanno utilizzato il metodo più insidioso: mettere in fila una serie di elementi, rimuovendomi dalla carica improvvisamente". Anche perché Villano non vuole vedere macchiata la sua attività amministrativa: "Non ho commesso un solo atto illegale. Tutto questo periodo buio terminerà e tra 18 mesi sarò nuovamente candidato a sindaco di Orta di Atella".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaco attacca: "Mi hanno fatto fuori". E annuncia: "Mi ricandiderò"

CasertaNews è in caricamento