Schiamazzi notturni fuori la cornetteria, l'Sos di residenti e commercianti

Disagi in viale Gramsci a Destra Volturno, inviata una lettera aperta al sindaco Petrella

(foto di repertorio)

Schiamazzi notturni in viale Gramsci a Destra Volturno, frazione di Castel Volturno. L'Sos arriva da residenti e commercianti della zona che hanno inviato una lettera aperta al sindaco Luigi Petrella, chiedendo un intervento immediato.

"Già per il secondo anno, su viale gramsci, insiste un’attività di cornetteria notturna che risulta essere del tutto abusiva, priva di qualsiasi autorizzazione sanitaria e commerciale per la somministrazione di alimenti e bevande - scrivono nella lettera - Lo scorso anno, questa cornetteria notturna, con tanto di insegna, menù e volantini pubblicitari distribuiti in zona, svolgeva solo la funzione di vendita cornetti di notte e abbiamo tollerato, con fatica, la sua presenza auspicando in un intervento delle forze dell’ordine. Quest’anno invece vista la mancanza di controlli e il suo poter agire indisturbato, il gestore ha pensato bene di ampliare il suo raggio di affari, diventando anche paninoteca, friggitoria, rivendita di bevande anche alcoliche. Il tutto, senza alcuna cucina a norma, completamente sprovvisto di Haccp e di tutti gli adempimenti che appartengono a qualsiasi altra attività commerciale che deve operare in regola sul territorio nazionale. Questa attività penalizza fortemente chi vuole lavorare onestamente, cioè tutti gli operatori commerciali provvisti di licenza e operanti sul territorio da anni, in quanto non sottoposta a nessun regime fiscale nè alle più comuni norme sanitarie".

"Questa attività che prosegue la vendita a qualsiasi orario della notte, comporta delle gravi problematiche a livello di ordine pubblico e norme anti-contagio da coronavirus - agggiungono commercianti e residenti nella lettera - Schiamazzi, bottiglie che volano addosso alle case, urla, risse e musica alta rendono di fatto viale Gramsci in balia dell’anarchia più totale e fuori controllo. Senza contare che, a danno degli sforzi che ognuno di noi fa per rispettare il distanziamento sociale, le norme anti-Covid presso questo operatore abusivo non vengono attuate in nessun modo e Destra Volturno rischia ancora di più di diventare un focolaio di virus, per il protrarsi di queste situazioni di illegalità" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiediamo pertanto un intervento urgente da parte degli organi preposti, in quanto siamo allo stremo e non intendiamo subire questa ingiustizia un giorno di più - concludono - Chiediamo di intervenire anche a tutela del titolare di questa attività abusiva, in quanto, in assenza di un controllo e una sanzione da parte degli enti preposti, qualcuno prima o poi penserà di farsi giustizia da solo. Prima che succeda l’irreparabile, confidiamo in un intervento a tutela della legge e della pubblica sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento