menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Antonello Velardi

Il sindaco Antonello Velardi

Le "scartine" diventano un gruppo consiliare

Nasce anche l'associazione politico culturale: "Superiamo superficialità che ha incatenato nostre idee"

Le "scartine" diventano un gruppo consiliare ed un'associazione politico-culturale. Succede a Marcianise dove i consiglieri comunali eletti nelle civiche a sostegno del sindaco Antonello Velardi e confluiti nel gruppo consiliare "Marcianise per Velardi" hanno dato il via ad un proprio movimento. 

"Il gruppo - che già c'era - trova ora un'altra configurazione e si presenta alla città con lo stesso spirito che lo ha condotto alla vittoria alle ultime elezioni: candidati con pochi voti, ma di qualità, dotati di grande orgoglio e mossi da grande passione, lontani dai vecchi schemi, propensi solo a fare gli interessi della città. La consapevolezza di essere scartine, ma anche la consapevolezza di avere grandi mezzi e di essere stati scelti dai marcianisani per guidarli nei prossimi cinque anni", spiega il sindaco Velardi.

Ma non solo. Il gruppo ha dato vita anche ad un'associazione "con l’obiettivo di superare l’allegra superficialità che ha provato ad incatenare le nostre idee e abbattere le nostre forze", fanno sapere. "Un’aggregazione di persone che abbracciano idee nuove, pure, propositive ed energiche, viaggiando sulla stessa linea d’onda e di intervento. Ogni persona ritrova un suo contesto in tutti gli altri, va a collocarsi entro una rete di rapporti spesso sorprendente di contiguità e di affinità elettiva. L’idea di Scartine è quella di uno scarto, ma non lo scarto inteso come rifiuti da smaltire, piuttosto lo scarto che recupera e valorizza l’antifunzionale e lo fa divenire funzionale, attraverso un monumentale atto di fiducia per raggiungere la bellezza (del mondo).  L’idea del gruppo è molto vicina al gusto del bello: quello dei parchi verdi, dell’aria e delle strade pulite, della cultura, dei campi sportivi fruibili, delle piazze abitate, della digitalizzazione al servizio dei cittadini, delle strade non dissestate. Un’aggregazione di donne e di uomini che sono parte attiva e solidale della loro città, che camminano affinché possa essere raggiunta la cima di montagne nuove", concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento