menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Santoro

Michele Santoro

Riequilibro di bilancio senza investimenti: “Il sindaco si dimetta”

L’atto di accusa del capogruppo di opposizione Santoro

Dure accuse di immobilismo amministrativo, ad opera del gruppo consiliare di minoranza “Uniti per Baia e Latina” di cui è capogruppo Michele Santoro, sono piovute sull’operato dell’amministrazione comunale di Baia e Latina durante i lavori del Consiglio comunale tenutosi nei giorni scorsi per l’approvazione di importanti argomenti tra i quali il riequilibrio di bilancio. 

“Il Consiglio comunale - dichiara Michele Santoro - deve soprattutto effettuare la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e, quindi, giudicare l’esecutivo per quello che è stato in grado di realizzare. Lo stato di realizzazione generale dei programmi, inteso come il rapporto tra lo stanziamento globale previsto in bilancio e il corrispondente volume di impegni assunti nella prima parte dell’esercizio finanziario, è quindi l’elemento da considerare per giudicare la capacità dell’Ente di raggiungere i propri obiettivi di programma”.  

“Ebbene - continua Santoro - dall’analisi del quadro riassuntivo, dello stato di realizzazione dei programmi 2019, riportati nella tabella  della ricognizione sui programmi 2019 e sugli equilibri di bilancio, emerge una situazione drammatica e vergognosa della incapacità della giunta municipale di realizzare i programmi previsti. Infatti i programmi effettivi di spesa cioè le risorse impiegate nei programmi sono nel totale pari al 3,70% di quanto previsto, in particolare per quanto riguarda la pubblica istruzione è pari al 1,94 %, per quanto riguarda la viabilità e trasporti è pari al 2,19 %, per quanto riguarda il territorio e l’ambiente è pari al 2,22% per quanto riguarda il settore Politiche giovanili, sport e tempo libero è pari al 0,07%, ed infine per quanto riguarda Assetto del territorio ed edilizia abitativa è pari al 1.92% Questa è la dura e cruda realtà, dello stato di realizzazione dei programmi, che l’amministrazione  è stata capace di realizzare e che ha sottoposto questa sera all’esame del Consiglio comunale per l’approvazione”.  “Questo, contrariamente a quanto vogliono far credere - accusa il capogruppo di opposizione Santoro - è quello sono stati capace di realizzare nel corso dell’esercizio finanziario, ed è quello per il quale dovete essere giudicati da questo consiglio e dalla nostra comunità. In sintesi, noi consiglieri, dobbiamo giudicare quello sono stati capaci di programmare e realizzare in questo scorcio di esercizio finanziario, cioè dobbiamo giudicare la realizzazione dei programmi in base alle poste di bilancio, dobbiamo analizzare la loro incapacità di gestione, visto i risultati che ci sono stati sottoposti per l’approvazione”.

“Nel 2019 - afferma Santoro - non sono previsti investimenti, in definitiva non hanno previsto di finanziare nessuna opera pubblica. Nella sostanza non sono riusciti a realizzare a realizzare nessuna opera pubblica. Ecco questo è quello hanno sottoposto per l’approvazione, questo è quello per il quale vi dobbiamo giudicare, questo è quello che siete stati capace di fare, cioè niente, zero. Ed allora - conclude Santoro - invece di chiedere a questo consiglio di approvare il nulla, perché non chiedete scusa ai cittadini di Baia e Latina per tutto quello che non siete stati capace di fare nell’interesse della nostra collettività e prendere l’unica vera e seria decisione nell’interesse di tutti in modo da evitare altri irreparabili danni alla nostra comunità? In termini pratici, perché non compite un atto di grande dignità politica e rassegnate le dimissioni?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento