Attualità

Svolta ‘San Lorenzo’: dopo l’indagine della Corte dei Conti arriva la sanatoria

Le palazzine inserite nell’edilizia residenziale pubblica dalla Regione. C’è tempo fino al 30 giugno per presentare l’istanza

Svolta per le palazzine di via San Lorenzo ad Aversa. La Regione Campania ha infatti riconosciuto gli alloggi quale ‘edilizia residenziale pubblica’ (Erp) e questo permetterà agli inquilini di poter procedere alla presentazione delle istanze di di regolarizzazione per gli utenti occupanti senza titolo entro il 30 giugno. Un cambio di passo importante, considerando che proprio l’occupazione “abusiva” degli alloggi di via San Lorenzo era finita nel mirino della Corte dei Conti che aveva contestato un danno erariale a sette persone, tra cui due ex sindaci di Aversa.

“Il danno erariale è rappresentato non dalla semplice omessa riscossione della entrata dovuta, ma, piuttosto, dalla definitiva perdita del relativo diritto di credito” avevano sottolineato i magistrati contabili. Per tutti i 136 alloggi in questione la Procura della Corte dei Conti ha rivelato “una occupazione sine titulo protratta nel tempo, posta in essere nella stragrande maggioranza dei casi da soggetti privi in assoluto ed ab origine di un titolo legittimante, mentre per soli 34 alloggi rileva una occupazione divenuta sine titulo solo in un secondo momento, in quanto i contratti stipulati all’inizio degli anni 90 per la durata di un solo anno non sono mai stati rinnovati”.

Ora lo scenario cambia radicalmente. Gli occupanti potranno presentare domanda di sanatoria presso il Comune di Aversa, utilizzando entro (e non oltre) il 30 giugno 2021 per poter diventare a tutti gli effetti ‘inquilini’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svolta ‘San Lorenzo’: dopo l’indagine della Corte dei Conti arriva la sanatoria

CasertaNews è in caricamento