Terra dei fuochi, la 'minaccia' di Salvini: "Un termovalorizzatore per ogni provincia"

Il ministro degli Interni a Napoli chiede anche il commissariamento degli Ato Rifiuti

Matteo Salvini in conferenza stampa

“Se c’è di mezzo la salute dei bambini, e c’è l’incoscienza da parte degli amministratori pubblici, allora si può ancora imporre la costruzione dei termovalorizzatori. Ci vuole un impianto per ogni provincia della Campania, se gli enti locali trovano la localizzazione bene, altrimenti la troviamo noi”. È un Matteo Salvini come un fiume in piena quello intervenuto oggi a Napoli in conferenza stampa dopo aver presieduto in Prefettura il Comitato per l’ordine e la sicurezza.

L’emergenza rifiuti

Dopo aver toccato i temi di maggiore competenza del suo Dicastero, il leader della Lega è passato alla problematica rifiuti, non risparmiando stoccate alla classe dirigente regionale degli ultimi decenni. Proprio gli amministratori sarebbero i responsabili di quella che tra qualche mese, secondo Salvini, sarà “una emergenza sanitaria e sociale di livello mondiale”.

I nuovi termovalorizzatori

Il tema forte è quello dei termovalorizzatori. Il ministro ricorda infatti come “a metà gennaio va in manutenzione l’unico termovalorizzatore della regione (l’impianto di Acerra, nda), che andrà ad un terzo dell’attuale regime. Se c’è un problema oggi, non possiamo affidarci al segno della croce domani. Dall’emergenza rifiuti del 2008 non è cambiato nulla in meglio, anzi, siamo tornati indietro”. Per Salvini “occorre il coraggio di dire ‘Serve un termovalorizzatore per ogni provincia’. Ce ne sono a decine sul territorio italiano e le nuove tecnologie provano che non c’è alcun impatto sulla salute, anzi, l’nico impatto sulla salute dei campani è quello della delinquenza che gestisce il racket dei rifiuti”.

Il commissariamento degli Ato e le accuse agli amministratori

Nel mirino del ministro dell’Interno finisce la vecchia e l’attuale classe politica campana, in un crescendo di accuse e stilettate. “Non c’è alcuna programmazione – ha detto Salvini in conferenza - c’è incapacità, e dico incapacità perché voglio essere ottimista. Se uno volesse pensare male, potrebbe supporre che non si è fatto niente a livello di termovalorizzatori, o come sistema di smaltimento, perché qualcuno ha interesse affinché non si faccia niente”. Salvini ha poi annunciato che chiederà il commissariamento degli Ato Rifiuti: “Manca la programmazione, sono Enti allo sbando. La politica dei no mette i cittadini campani in pericolo per la salute come in nessuna altra regione italiana”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento