rotate-mobile
Attualità Castel Volturno

Salvini a Castel Volturno: "Via gli immigrati irregolari"

Il leader della Lega nel casertano per una tappa elettorale: "Città non merita di finire sui giornali solo per cronaca nera e mafia nigeriana"

Continua il valzer di leader politici nazionali nel casertano. A Castel Volturno ha fatto tappa questa mattina il vicepremier e ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Matteo Salvini. Con lui il deputato Gianpiero Zinzi, Pina Castiello e il sindaco uscente, ricandidato alle prossime amministrative, Luigi Petrella. 

Salvini: “Rispediamo a casa gli immigrati irregolari”

“Castel Volturno è la rappresentazione più reale ed evidente del nostro slogan, più Italia meno Europa”, spiega Salvini. “Un’Europa - dice - che si occupa di tutto, ma non fa una cosa che è la prima che dovrebbe fare, difendere i confini dell’Italia dall’immigrazione clandestina. Non puó esserci un comune italiano di quasi 30mila abitanti con migliaia di immigrati clandestini irregolari. Dobbiamo dare diritti ai castellani, agli immigrati regolari e perbene, ma rispedire a casa tutti gli altri che sono qua a spese degli italiani. Castel Volturno non merita di finire sui giornali solo per cronaca nera e mafia nigeriana. Castel Volturno è tanta bella gente, e anche tanti bravi immigrati, che non vogliono essere mischiati nel calderone della criminalità”. 

Attacco a De Luca: “È lui il problema della Campania”

Non è mancata una stoccata al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: “Lui dice che il problema della Campania sono Lega e Autonomia. Io penso che per molti campani il problema siano De Luca e i politici chiacchieroni che per 50 anni hanno preso i voti senza fare quello che dovevano. Se la sanità, le infrastrutture e le scuole non funzionano, non è colpa della Lega che non ha mai governato nemmeno per 5 minuti in Campania. Anzi, il mio obiettivo è prepararci a vincere anche le elezioni regionali in Campania”. 

Prima di Salvini, a prendere la parola è stato il sindaco Petrella: “Oggi affrontiamo una competizione elettorale con due liste di partito, Fratelli d’Italia e Lega; Forza Italia ci ha tradito, e questo non è un bene per il territorio. C’è da assumere qualche responsabilità politica, perché ci sono tante attività in essere. Come la cittadella scolastica, e realizziamo dopo decenni il Puc. Oggi chiediamo uno sforzo ai cittadini per rafforzare la nostra posizione, perché c’è bisogno di continuità su questo territorio per dare una prospettiva diversa alla città. La strada è stata tracciata, siamo riusciti a fare tanto in un territorio difficile. Chiediamo uno sforzo al governo, un ulteriore intervento su Castel Volturno, le problematiche che ha questo territorio sono maggiori di quelle di Caivano, il Comune non riesce a risolvere i problemi. Il riscatto arriva con un aiuto da parte del governo, diamo una legge speciale a Castel Volturno per vivere serenamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a Castel Volturno: "Via gli immigrati irregolari"

CasertaNews è in caricamento