rotate-mobile
Attualità

Un lavoratore a Caserta guadagna 7mila euro in meno rispetto alla media nazionale

I dati elaborati dalla Cgia sulle differenze salariali nel Paese piazzano Terra di Lavoro all'89° posto

A Caserta la retribuzione lorda annuale media di un lavoratore nel settore privato è di 14849 euro, 7mila in meno rispetto alla media nazionale (-32%) e meno della metà di un lavoratore di Milano. E' quanto emerge da un focus elaborato dalla Cgia di Mestre sugli squilibri retributivi presenti tra le diverse aree del nostro paese. 

Nella classifica della Cgia al primo posto c'è, appunto, Milano con 31202 euro lordi l'anno di media, seguita da Parma (25912 euro) e Bologna (25797 euro). All'ultimo posto c'è Vibo Valentia (11823 euro), anticipata da Trapani (13137 euro) e Cosenza (13141). Caserta si trova all'89° posto. 

In Campania al primo posto c'è Napoli (73° posto) dove un lavoratore del settore privato guadagna 16435 euro, segue Avellino con 16028 euro, poi Caserta, Benevento (14236 euro) e Salerno con 14049 euro ed il 94° posto. 

"In Italia le disuguaglianze salariali a livello geografico sono importanti, ma, grazie a un preponderante ricorso alla contrattazione centralizzata, abbiamo differenziali più contenuti rispetto agli altri Paesi - si legge nella nota della Cgia - Per contro, la scarsa diffusione in Italia della contrattazione decentrata – istituto, ad esempio, molto diffuso in Germania – non consente ai salari reali di rimanere agganciati all’andamento dell’inflazione, al costo delle abitazioni e ai livelli di produttività locale, facendoci scontare anche dei gap retributivi medi con gli altri paesi molto importanti", conclude. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un lavoratore a Caserta guadagna 7mila euro in meno rispetto alla media nazionale

CasertaNews è in caricamento