rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Attualità Parete

La sala consiliare intitolata al generale Mola

Il sindaco Pellegrino: "Giusto riconoscimento per un figlio della nostra città"

Domani (sabato 9 febbraio) alle 11.30 la Sala Consiliare del Comune di Parete sarà intitolata al Generale di Divisione Michele Mola, figlio di Parete che durante la sua carriera militare è stato insignito delle seguenti onorificenze: ‘Grand’Ufficiale al merito della Repubblica Italiana, Croce al merito Melitense, Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Medaglia Mauriziana per 10 lustri di carriera militare, Medaglia d’oro al Merito di lungo comando di reparto. Nel corso della sua carriera sono stati conferiti al Generale di Divisione Michele Mola 14 Encomi Solenni e 12 Encomi Semplici per particolari meriti di servizio.

“E’ il giusto riconoscimento dell’altissimo profilo personale ed istituzionale dello stesso con il quale ha conferito prestigio alla nostra comunità – ha detto il sindaco Gino Pellegrino -. Vanto della Città di Parete, a cui diede fama e lustro con il suo integerrimo ed ammirabile esempio di vita, professionale ed umano. Fiero delle sue origini e dell’appartenenza alla sua terra, ne fece motivo d’orgoglio. La città di Parete così ricorda uno dei suoi più cari figli”.

Frequentatore dell’Accademia e della Scuola di Applicazione del Corpo dal 1951 al 1954, il Generale Michele Mola, nel corso della sua carriera, ha svolto prevalentemente incarichi di natura operativa. Quale ufficiale inferiore dopo un breve periodo trascorso presso la Scuola Nautica di Gaeta in qualità di istruttore, ha rivestito incarichi di comando presso le sedi di Messina, Salerno e Verona. Quindi, dopo essere stato Ufficiale Addetto presso il Comando Generale del Corpo, ha frequentato, presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia, il Corso di Stato Maggiore dal 10 ottobre 1967 al 26 luglio 1971; ha superato, inoltre, gli esami a scelta per il conseguimento del vantaggio di carriera. 

Da Ufficiale Superiore ha svolto le funzioni del grado presso le sedi di Palermo e Napoli.  Promosso Colonnello, è stato comandante prima della 13^ Legione e poi del Nucleo Regionale di polizia tributaria alla sede di Palermo. Con lo stesso grado, ha successivamente comandato il Nucleo Speciale di polizia valutaria a Roma. Nel 1984 è stato promosso Generale di Brigata ed ha comandato la Zona (VII) di Palermo e poi la Zona (V) di Roma. Generale di Divisione dall’11 agosto 1988, ha assolto dal 19 agosto 1988 al 9 gennaio 1991 la funzione di Ispettore per l’Italia Nord - Orientale della Guardia di Finanza. Dal gennaio 1991 all’aprile 1993 ha retto l'incarico di Presidente della Commissione Permanente Avanzamento Sottufficiali, Appuntati e Finanzieri, unitamente a quello di Ispettore per la Ricerca della Guardia di Finanza. Dal 28 gennaio 1988 al 31 dicembre 1993 ha fatto parte del Comitato Tecnico per l'attuazione della Riforma Tributaria, presso il Ministero delle Finanze. Dall’8 gennaio 1993 è stato Ispettore per i Reparti d’Istruzione della Guardia di Finanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sala consiliare intitolata al generale Mola

CasertaNews è in caricamento