Sacerdote litiga coi fedeli e abbandona la messa

La discussione durante un suffragio per un defunto

Discute coi fedeli durante la messa ed abbandona l'omelia, andando via. Sta facendo discutere (e non poco) quanto accaduto venerdì in una chiesta di Vitulazio, dove il sacerdote ha svestito la tunica ed ha lasciato i fedeli in chiesa senza concludere la santa messa in suffragio di un defunto dopo aver discusso con alcune persone. Stando a quanto ricostruito, il parroco si sarebbe lamentato che tante persone avevano preferito sedersi nei banchi verso l'uscita della chiesa, lasciando vuoti quelli avanti. Un fedele gli ha risposto, invitandolo ad andare avanti con la messa, ma il sacerdote, di tutto punto, ha svestito la tunica ed è andato via. Un gesto che ha scatenato le polemiche sui social network, dove molti cittadini hanno manifestato la propria contrarietà al gesto. Da quello che è emerso, pare che alcuni fedeli vogliano segnalare la vicenda al vescovo affinchè prenda provvedimenti. Il sacerdote, dopo una ventina di minuti, è comunque tornato in chiesa per concludere la messa, dopo che alcune persone si sono recate da lui per convincerlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento