Attualità Casal di Principe

Ruspe pronte per abbattere le case. "Dramma che segnerà la vita dei bambini"

Comitati a supporto delle famiglie: presenti polizia, carabinieri ed esercito

Il giorno degli abbattimenti è arrivato. A Casal di Principe sono arrivate le ruspe che devono abbattere le due abitazioni in via Ancona e che lasceranno senza un tetto due famiglie, con 4 bambini. A nulla è servito, per ora, neanche il gesto estremo del sindaco Renato Natale che mercoledì ha presentato le proprie dimissioni contro la scelta di negare il rinvio degli abbattimenti e concedere 100 giorni al Comune per poter completare i lavori in un bene confiscato per poter ospitare le due famiglie.

carabinieri strada chiusa-2

Per tutta la notte un gruppo di esponenti dei Comitati per la difesa della prima casa è stata accanto alle famiglie e, ora, sono ancora dentro le abitazioni senza voler uscire. Si sta cercando una mediazione per evitare di aumentare la tensione con le famiglie. Sono presenti un centinaio di esponenti delle forze dell’ordine tra polizia, carabinieri ed esercito.

"Non abbiamo più alcuna speranza, ormai ci siamo rassegnati all'idea di perdere la casa" ammette uno degli inquilini della casa da abbattere. "Ci diano però il tempo necessario per portare via tutte le nostre cose, è un dramma che segnerà per sempre la vita dei bambini. Lo ricorderanno per sempre".

I carabinieri hanno anche transennato l'accesso alla strada, rendendo impossibile anche ai cittadini che volevano manifestare solidarietà alle famiglie avvicinarsi alla zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruspe pronte per abbattere le case. "Dramma che segnerà la vita dei bambini"

CasertaNews è in caricamento