rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Santa Maria a Vico

Il Consiglio si tinge di rosa: eletto il primo presidente donna

Rossella Grieco subentra al dimissionario Carmine De Lucia. Approvata all'unanimità l'adesione alla convenzione Consip sull'efficientamento energetico

All’indomani delle dimissioni dell’ex presidente Carmine De Lucia, il primo punto all’ordine del giorno del consiglio comunale del 7 novembre ha previsto l’elezione del nuovo presidente del Consiglio. A proporre il nome di Rossella Grieco, il capogruppo di maggioranza Marcantonio Ferrara, il quale ha invitato la minoranza alla convergenza e all’unità sulla figura di una giovane donna, certamente capace di svolgere il ruolo di arbitro dell’Assise. Invito declinato dalla minoranza, attraverso il consigliere Cesare Piscitelli che, anche dopo i chiarimenti e l'interpretazione autentica della norma da parte del segretario generale Filomena Iollo, ha contestato l’elezione per motivi procedurali.

A dare supporto alla candidatura della consigliera Grieco, anche l’ex presidente De Lucia, il quale, dopo aver ringraziato i presenti per la fiducia e la collaborazione mai mancati nei suoi anni di presidenza, ha sottolineato di aver rassegnato le sue dimissioni per favorire lo spirito di squadra e il principio di rotazione, così come avvenuto nelle precedenti legislature, favorendo una più ampia partecipazione ai ruoli istituzionali.

Data l’assenza del consigliere Igino Nuzzo, anticipata per motivi di famiglia, il Consiglio ha eletto il nuovo presidente Rossella Grieco con il voto unanime della maggioranza: 13 voti favorevoli, 1 bianca e 2 nulle. A complimentarsi con la nuova presidente, il sindaco Andrea Pirozzi e il capogruppo di maggioranza Marcantonio Ferrara, i quali hanno sottolineato come questo sia un passaggio importante per la storia amministrativa di Santa Maria a Vico, una città all’avanguardia che crede nei valori delle pari opportunità e si adopera per combattere ogni tipo di discriminazione di genere. Anche la neo eletta presidente Grieco si è detta entusiasta, augurandosi che “l’elezione di una donna non sia più un’eccezione da celebrare ma una normale prassi del vivere comune”.

Quindi si è potuti passare ai successivi punti all’ordine del giorno, con le comunicazioni del sindaco rispetto a corposi finanziamenti ottenuti dall'Ente e che andranno a migliorare l'intera cittadina nonché l’approvazione dei verbali della seduta presente, approvati insieme alle variazioni al DUP 2022/2024 e al bilancio di previsione 2022/2024, illustrate dall’assessore Michele Nuzzo, ed al riconoscimento del debito fuori bilancio a seguito della sentenza 126/2022 emessa dal Giudice di Pace di Cervinara ed illustrato dalla consigliera Tiziana Pascarella.

Di particolare rilievo inoltre la proposta di adesione alla convenzione Consip – servizio luce 3 – avanzata in Consiglio dal capogruppo di maggioranza Marcantonio Ferrara, il quale ha illustrato gli enormi benefici di efficientamento energetico e risparmio di spesa che comporta l'adesione. Ad unirsi all’accorato appello rivolto alla minoranza del voto all’unanimità anche il sindaco Andrea Pirozzi e l’assessore Giuseppe Nuzzo, i quali hanno sottolineato l’indispensabilità di tale accordo al fine di evitare che l’aumento del costo dell’energia vada a pesare sui conti pubblici, e quindi sui risparmi dei cittadini. Concorde la minoranza: la proposta è stata approvata all’unanimità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio si tinge di rosa: eletto il primo presidente donna

CasertaNews è in caricamento