Attualità Parete

Vittime della strada, Fico: "Servono pene più severe"

Il presidente della Camera incontra le famiglie casertane

“Pene più severe e processi più rapidi, una maggiore prevenzione con l'appoggio del servizio pubblico televisivo e delle scuole, lo stanziamento di più fondi a favore degli enti locali e l'uso mirato di speciali tecnologie. Solo così si potrà aumentare la sicurezza sulle strade”. E' quanto dichiarato, a Parete, dal presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico nel corso di un incontro pubblico sul tema della sicurezza stradale, in una affollata piazza Berlinguer. 

L'iniziativa è stata promossa dall'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada di cui è referente nell'agro aversano Biagio Ciaramella presente con la moglie Elena Ronzullo, genitori di Luigi, il ragazzo morto nel 2008 a Castel Volturno a seguito di un incidente stradale per il quale c'è un processo ancora in corso. Sotto accusa cinque persone responsabili del tratto stradale in tenimento di Ischitella, a confini tra le province di Napoli e Caserta. 

In piazza, affisso ad uno dei muri, uno striscione con un collage di foto delle tante vittime della strada, soprattutto giovani. Il presidente Fico, rispondendo ad alcune domande, ha sottolineato l'importanza di “un dibattito parlamentare prima di affrontare il tema del trasferimento dei poteri in capo alle Regioni” evidenziando poi la necessità di rimuovere le ecoballe di rifiuti ('una vergogna nazionale') sistemate a Giugliano in Campania, a qualche chilometro dalla piazza dove era in corso la manifestazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittime della strada, Fico: "Servono pene più severe"

CasertaNews è in caricamento