Visita ispettiva dei parlamentari 5 Stelle in carcere dopo gli scontri e le rivolte

I cinque esponenti non hanno lesinato un attacco a Salvini: "Vuota propaganda"

Stamattina i parlamentari del M5S Giuseppe Buompane, Agostino Santillo, Antonio Del Monaco, Gianfranco Di Sarno e Margherita Del Sesto hanno effettuato una visita ispettiva nel carcere di Santa Maria Capua Vetere dopo le tensioni e la rivolta dei giorni scorsi. 

"Nel corso dei colloqui con la direttrice Elisabetta Palmieri e con il Comandante Gaetano Manganelli i parlamentari hanno rinnovato la piena fiducia nell'operato dell'amministrazione carceraria - si legge in una nota - La piena vicinanza va agli agenti della Polizia Penitenziaria feriti, ai quali desideriamo esprimere tutta la nostra gratitudine per il lavoro svolto. Da registrare anche l'intervento del DAP a mezzo del Capo Dipartimento Bernardo Petralia e del suo vice Tartaglia. Si è  proceduto all'invio presso l'istituto di pena di un contingente del GOM - Gruppo Operativo Mobile della Polizia Penitenziaria e i detenuti responsabili dei disordini di questi giorni sono in via di trasferimento verso altri istituti carcerari”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I portavoce del Movimento Cinque Stelle hanno inoltre “ribadito la fiducia nei confronti della magistratura in ordine all'inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere sui presunti maltrattamenti avvenuti il 6 aprile nel carcere della città. La giustizia farà il suo corso e se ci sono stati episodi di ingiustificata violenza nei confronti dei detenuti, questi andranno accertati e sanzionati. Va anche detto che un'istituzione, qual é il corpo della Polizia Penitenziaria, va tutelata e preservata nella propria legittimazione ad agire negli istituti di pena quale soggetti deputati a garantire non solo la custodia dei detenuti ma anche a concretizzare quella finalita' di rieducazione della pena, sancita dalla nostra Carta Costituzionale. I parlamentari garantiscono la loro attenzione sulla vicenda e l'impegno a far valere le legittime richieste del Corpo della Polizia Penitenziaria per garantire l'effettività del loro servizio. Fatti, insomma, non parole e propaganda.Propaganda, come quella, posta in essere dal senatore Matteo Salvini che, assente da tutte le sedi istituzionali, prima come Ministro dell'interno e poi come Senatore della Repubblica, si è recato di corsa all'istituto di pena di Santa Maria Capua Vetere coni il seguito dei suoi tifosi che, dinanzi ad una problematica così complessa, hanno individuato la soluzione: la caduta dell'attuale esecutivo (sic!). I parlamentari del M5S sottolineano, ancora una volta che in mancanza di contenuti, di proposte serie, Salvini si esercita nell'unica attività a lui congeniale: la vuota propaganda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento