Attualità

Cittadini e movimenti a confronto col sindaco per fare fronte comune contro i roghi

La riunione nella Sala Giunta per discutere delle iniziative da prendere per l’ambiente e la salute

Il sindaco di Lusciano Nicola Esposito

Presso la Sala Giunta del Comune di Lusciano, il sindaco Nicola Esposito con la sua amministrazione, rappresentata dagli assessori Marco Valentino, Luciano Mariniello e Benito Mottola, dai consiglieri Renato Mottola, Claudio Grimaldi, Augusto Abategiovanni e dal presidente del Consiglio Comunale Cristina Grimaldi, e con il dirigente dell’Ufficio Ecologia Eduardo Cotugno, hanno incontrato tutte le associazioni, movimenti, partiti presenti sul territorio luscianese, tra cui anche la Chiesa, invitando per la “costituzione di un tavolo tecnico per emergenza ambientale”.

Il sindaco nell’avviare l’incontro si è detto da subito soddisfatto della presenza di tutti gli invitati e nel suo intervento di apertura ha spiegato cosa è stato fatto negli anni passati e cosa si sta continuando a fare oggi per fronteggiare questo grande disagio, ma soprattutto ha sottolineato che tranne un paio di casi, Lusciano non è mai autore di roghi ma subisce i fumi provenienti dai paesi limitrofi; spesso, infatti, lo stesso sindaco con gli amministratori girano per il paese nelle zone più a rischio a salvaguardia per evitare roghi, questo per far capire che come amministratori siamo sempre vicino ai cittadini. 

Sono susseguiti vari interventi da parte dei presenti, tra cui don Sebastiano Sequino, Parroco della Chiesa di Lusciano, del Comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Venditto, di Luciano Rosario Grimaldi del Meetup degli amici del Movimento 5 Stelle, Antonella Bocchetti con Enrico Natale e Rosa Di Ronza della Proloco Orizzonti Comuni, Cardone Salvatore, di Mimmo Mottola del WWF, Giuseppe De Cristofaro del Comitato Ambiente e Salute, Lello Santoro del Comitato festeggiamenti di San Luciano, Filippo Ciocio del Movimento Lusciano che vorrei nonché Consigliere Comunale dello stesso, Pasquale Brunitto della Proloco Lusciano, Luciano Dell’Aversano Orabona del PD, Nicola Grimaldi del Movimento NOI per Lusciano, Maria Santagata della rappresentanza dei genitori degli studenti, Luigi Abate di Fratelli d’Italia nonché degli Assessori Marco Valentino, Luciano Mariniello e Benito Mottola e dei Consiglieri Renato Mottola, Claudio Grimaldi, Augusto Abategiovanni e Cristina Grimaldi e del Dirigente dell’Ufficio Ecologia Edoardo Cotugno presenti in sala insieme al Sindaco.

Una costruttiva discussione da cui è emerso come elemento principale la volontà di tutti di collaborare ed andare avanti nella lotta a questo problema. È stato chiesto al primo cittadino, che prenderà partes insieme al dirigente Cotugno, all’incontro di  oggi al Ministero dell’Ambiente con tutti gli altri sindaci dell’agro aversano, di chiedere più controlli e provare ad avere quante maggiori disponibilità economiche possibili per controllare il territorio anche attraverso telecamere di videosorveglianza, progetto che tra l’altro l’Ente ha già presentato e aspetta di essere finanziato. Si è anche parlato dell’attuale emergenza rifiuti e della mancata raccolta dei rifiuti in particolare del rifiuto organico umido.

Varie le domande poste all’Amministrazione dai presenti; il sindaco, l’assessore Benito Mottola, l’assessore Mariniello e il dirigente Cotugno hanno cercato di far capire che purtroppo l’Ente ha fatto l’impossibile, giorno dopo giorno, anche nei giorni festivi come quello di ferragosto, per monitorare e alleviare quest’emergenza che ha colpito la Regione Campania dovuta alla chiusura delle piattaforme di raccolta del rifiuto organico umido e che purtroppo abbiamo avuto difficoltà nell’avvisare ai cittadini quali giorni la ditta di raccolta rifiuti sarebbe uscita a raccogliere i rifiuti perché la sera la piattaforma era aperta e al mattino seguente veniva chiusa.

È stato un incontro molto pacifico, di grande confronto tra amministrazione e rappresentanze del territorio in cui vi era un unico obiettivo, ovvero cercare di ridurre quanto più possibile il pericolo dei roghi; problema che esiste da sempre sul nostro territorio ma che purtroppo negli ultimi mesi sta avendo un aumento smisurato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini e movimenti a confronto col sindaco per fare fronte comune contro i roghi

CasertaNews è in caricamento